Passa ai contenuti principali

La piccola Parigi - recensione


TITOLO: LA PICCOLA PARIGI
AUTORE: ALESSANDRO TONOLI
PAGINE: 60
PREZZO: 9,00


SINOSSI

Una città, un racconto misterioso e una bambina di cui nessuno ha mai saputo il nome.
Ecco cosa si cela dietro Cabiate e il suo essere chiamata dai suoi abitanti "La piccola Parigi", per un motivo che però nessuno sembra ricordare. Forse solo il nonno di Chiara ha, nascosta nel suo passato, la chiave per svelare la natura di questo incantesimo che ora, forse, sta per essere finalmente rivelato.

RECENSIONE - COMMENTO

"La piccola Parigi" è il romanzo esordio di Alessandro Tonoli ed è un romanzo breve.
La scrittura è molto semplice e lineare, quasi teatrale. Ne parlavo oggi con un'altra book blogger e anche lei ha avuto la stessa impressione. (blog)
Ammetto che leggendolo mi sono immaginata comodamente seduta su una poltrona di un teatro a gustarmi la rappresentazione.
Ciò, forse, è dovuto al fatto che la narrazione si svolge in un'unica scena, condita da flashback: infatti troviamo, nella piccola cittadina di Cabiate, la dolce Chiara che ascolta il nonno raccontargli un'affascinante e misteriosa storia del passato.
Cabiate, infatti, è conosciuta come la Piccola Parigi, anche se in pochi se ne ricordano il motivo; così il nonno di Chiara gliene espone uno.
Anni indietro, quando lui era un ragazzino, per la città girava una bambina dal vestito rosso, che appariva e scompariva dal nulla, nessuno sapeva il suo nome, o dove vivesse, o ancora chi fossero i suoi genitori.
Questa bambina aveva un sogno, quello di far crescere una torre, come la Torre Eiffel, nella piazza del paese e, per fare questo, usava un piccolo souvenir preso a Parigi.
Non vi racconto altro sullo svolgimento della storia, dal momento che è molto breve e potete leggerla in poche ore.
Ho apprezzato lo stile di scrittura dell'autore e l'impronta che gli ha dato: un lungo dialogo, quasi un monologo, che accompagna il lettore in questo viaggio.
Viaggio che ha per temi l'amore e i sogni.
Sì, perché questi ultimi sono quelli che identificano l'uomo, che lo rendono vivo, anche quando possono sembrare impossibili da realizzarsi.

"Sono i nostri sogni che ci identificano, non i nostri nomi"
Ma se noi abbiamo un sogno, iniziamo a lottare contro tutto e tutti per raggiungerlo.
L'altro tema, l'amore, è quello che accompagna la vita di ognuno di noi: nel nostro cuore c'è sempre spazio per una persona speciale, magari quella che prendi per mano un pomeriggio e non abbandoni più.
Quell'amore così forte e sincero che nulla è in grado di spezzare, come quelli che nascevano nella piccola Cabiate, all'"ombra" della Torre.
Vi consiglio questa lettura, anche per staccare la spina quel poco tempo che vi occupa, vi sentirete quasi più "leggeri" dopo che lo avrete terminato.

VAUTAZIONE: ★★★★ 

Commenti

  1. Ciao....grazie per aver esposto la tua recensione, mi ha convinto molto e sono incuriosita da questo libro. Andrò a leggerlo.
    Passa da me Se fosse per sempre mi farai felice.
    un bacio, Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mi fa piacere che ti abbia incuriosito, te lo consiglio molto come libro<3

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La bisbetica domata - recensione

Buongiorno lettori❤ Nuova recensione per uno dei tanti gruppi di lettura che mi terrà compagnia nei mesi a venire. Questa volta ci spostiamo nella sfera dei classici teatrali con William Shakespeare e la sua commedia " La bisbetica domata " nell'edizione Feltrinelli Editore per la collana Universale Economica Feltrinelli . Vediamo le mie impressioni al suo termine, raccolte nell'articolo di seguito. Buone letture❤ TITOLO: LA BISBETICA DOMATA AUTORE: WILLIAM SHAKESPEARE DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 MARZO 2019 (EDIZIONE IN FOTO) CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI GENERE: COMMEDIA TEATRALE PAGINE: 305 PREZZO: 8.55/EBOOK 2.99 Link Amazon TRAMA Petruccio è un avventuriero che parte da Verona e va a cercare fortuna a Padova. È un maschio giovane, forte e avvenente, assai dotato, e ha quella libertà di movimento che agli uomini è pienamente concessa nell'Italia immaginata da Shakespeare – così come nella sua Inghilterra. E qu

Sempre con te - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo dell'ultimo libro di Mattia Ollerongis edito Sperling & Kupfer , che ringrazio per l'invio della copia, " Sempre con te ". Dopo la scoperta di questo autore ho seguito e letto tutte le sue pubblicazioni, ma la storia di Kamilla mi ha colpita per un preciso motivo. Per scoprirlo vi invito a proseguire l'articolo di seguito dove, al consueto, troverete tutte le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: SEMPRE CON TE AUTORE: MATTIA OLLERONGIS DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 OTTOBRE 2020 CASA EDITRICE: SPERLING & KUPFER GENERE: ROMANZO PAGINE: 199 PREZZO: 9.40/EBOOK 5.99 Link Amazon TRAMA Non si sceglie di nascere con la paura: succede e basta. Il futuro spaventa, ma, se ci sono pericoli che si possono evitare, altri si devono affrontare. Riuscire a farlo dipende unicamente da noi. Kamilla ha solo sette anni quando una folla di bambini ancora sconosciuti, ma pronti a giudicarla, diventa l'insormontabile ostacolo da superare.

Un tè a Chaverton House - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo del nuovo romanzo della mia amata Alessia Gazzola , " Un tè a Chaverton House ", pubblicato lo scorso lunedì da Garzanti , che ringrazio per l'invio della copia. Un libro molto breve che si legge in poco tempo, per il quale vediamo insieme, nell'articolo che segue, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: UN TE A CHAVERTON HOUSE AUTORE: ALESSIA GAZZOLA DATA DI PUBBLICAZIONE: 15 MARZO 2021 CASA EDITRICE: GARZANTI GENERE: ROMANZO PAGINE: 192 PREZZO: 15.58/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA "Mi chiamo Angelica e questa è la lista delle cose che avevo immaginato per me: un fidanzato fedele, un bel terrazzino, genitori senza grandi aspettative. Peccato che nessuna si sia avverata. Ecco invece la lista delle cose che sono accadute: lasciare tutto, partire per l'Inghilterra e ritrovarmi con un lavoro inaspettato. Così sono arrivata a Chaverton House, un'antica dimora del Dorset. Questo viaggio doveva essere s