Passa ai contenuti principali

La regina della casa - recensione

Buongiorno lettori♡
La settimana e il nuovo mese iniziano al meglio grazie a una nuova recensione dedicata a un'autrice che sono sempre più felice di aver scoperto: stiamo parlando di Sophie Kinsella, che molti di voi conosceranno per la sua famosissima serie "I love shopping".
Ho in programma di leggere anche quella, ma oggi vi parlerò di "La regina della casa", una commedia rosa, con qualcosa di diverso dai precedenti titoli suoi che ho letto.
Scopriamolo allora insieme nell'articolo che segue.
Buone letture♡


TITOLO: LA REGINA DELLA CASA
AUTORE: SOPHIE KINSELLA
DATA DI PUBBLICAZIONE: 23 GENNAIO 2007
CASA EDITRICE: MONDADORI
COLLANA: OSCAR
GENERE: COMMEDIA ROSA
PAGINE: 350
PREZZO: 7,50/EBOOK 7,99


TRAMA

A soli ventinove anni Samantha Sweeting è la star di un noto studio legale di Londra. Pochi minuti di una sua consulenza valgono una fortuna. Lavora giorno e notte ed è tutta concentrata sulla carriera. Ma proprio mentre aspetta con ansia di essere nominata socio si accorge di aver commesso un errore che le costerà il posto. Sconvolta, fugge dall'ufficio e si ritrova in aperta campagna con il cuore in tumulto. Chiede informazioni in una splendida casa e per un malinteso viene scambiata dai proprietari per una delle candidate al posto di governante. E viene assunta, senza che i suoi datori sappiano che Samantha è sì una ragazza dal quoziente intellettuale stratosferico, ma non ha la più pallida idea di cosa significhi tenere in ordine una casa...Dal talento inimitabile di Sophie Kinsella, una nuova e adorabile commedia romantica: la storia di una ragazza che ha bisogno di rallentare. Di trovare se stessa. Di innamorarsi. Di cominciare finalmente a vivere. E di scoprire a cosa serve un ferro da stiro.

RECENSIONE - COMMENTO

In questi mesi ho imparato che nei momenti no, quelli in cui si è tristi, anche senza un apparente motivo, la lettura è di grande aiuto.
Ho imparato che ci sono scrittori che, attraverso i loro libri, le loro storie e il loro modo di scrivere, possono aiutare il lettore.
Se gli autori asiatici, come la Yoshimoto o Murakami, hanno un effetto calmante su di me, altri, primi tra tutti, la Kinsella, hanno un vero e proprio potere terapeutico.
Perché la lettura è anche questo, terapia per quando non stiamo bene o vogliamo semplicemente isolarci dal mondo esterno dopo una giornata di lavoro.
Quindi, sono sempre più felice di aver conosciuto questa scrittrice, resa nota dal fenomeno "I love shopping", e sono anche convinta che lei e le sue storie siano entrate nella mia vita al momento giusto, poiché, secondo me, sono i libri a scegliere il lettore e soprattutto, è loro insindacabile giudizio decidere quando essere letti.
Detto tutto questo, dopo "Sai tenere un segreto?" (qui la mia recensione) e "Ti ricordi di me?" (qui la mia recensione), mi sono buttata in "La regina della casa".
A differenza delle letture precedenti, ritengo che questo libro sia "umano", nel senso che affronta un tema quanto mai attuale, nonostante sia stato scritto più di dieci anni fa.
Presenta il rapporto vita-lavoro portato all'estrema esasperazione, ma in maniera reale, vera.
Sempre più uomini, ma negli ultimi anni più donne, danno tutta la loro vita, ogni singolo secondo, al lavoro, bramosi di fare carriera, scalare quel gradino sociale che ti permette di giungere ai piani alti, essere il capo, o il socio più anziano di uno studio legale o commerciale.
La vita di Samantha è scandita in periodi di sei minuti, non un momento libero o una così detta "ora buca"; per un avvocato di fama come lei ogni centesimo di secondo è prezioso e vale fior fiore di soldi.
Ma noi, e Samantha, siamo umani, non macchine, "progettati" per sbagliare, d'altronde lo dice anche il proverbio "errare è umano", così un post-it non visto, una scadenza non rispettata e milioni di sterline vanno in fumo. 
La salita all'apice del successo era vicina, ma in un secondo Samantha si ritrova nel baratro più buio e profondo, e la soluzione per lei più logica è la fuga.
Grazie a questo allontanamento forzato e volontario dalla City, la nostra protagonista ritrova sé stessa, capisce che nella vita è bello avere un weekend libero, un'ora senza fare nulla, dedicarsi a sé stessi, aprire il proprio cuore e, perché no, magari imparare ad accendere il forno o cucinare un piatto di pasta.
Ecco, io trovo che in tutto quello che c'è tra queste pagine, ci sia un'umanità tangibile, che, cari i miei lettori, vi farà riflettere: va bene il desiderio di essere qualcuno, ma ognuno di noi ha delle esigenze e queste vanno rispettate.
Prendetevi un momento per voi, da soli o da condividere con una persona che amate, e pensate alla vostra fortuna materiale, non quella tanto sognata.
Perciò ancora una volta sono qui per consigliarvi questa fantastica autrice e il suo romanzo, scorrevole, fresco, sincero e di compagnia.
Nel perfetto stile Kinsella non mancheranno le risate e con Samantha dovrete stare sempre sull'attenti, perché qualsiasi cosa entri in contatto con lei per la prima volta, sarà fonte di divertimento.
Consigliatissimo a chi ama i suoi romanzi, a chi cerca una lettura estiva da portarsi ancora sotto l'ombrellone, a chi vuole staccare e a chi, in maniera molto semplice, crede ancora nella bellezza dei piccoli momenti.

VALUTAZIONE: ★★★★★  






Commenti

Post popolari in questo blog

La bisbetica domata - recensione

Buongiorno lettori❤ Nuova recensione per uno dei tanti gruppi di lettura che mi terrà compagnia nei mesi a venire. Questa volta ci spostiamo nella sfera dei classici teatrali con William Shakespeare e la sua commedia " La bisbetica domata " nell'edizione Feltrinelli Editore per la collana Universale Economica Feltrinelli . Vediamo le mie impressioni al suo termine, raccolte nell'articolo di seguito. Buone letture❤ TITOLO: LA BISBETICA DOMATA AUTORE: WILLIAM SHAKESPEARE DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 MARZO 2019 (EDIZIONE IN FOTO) CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI GENERE: COMMEDIA TEATRALE PAGINE: 305 PREZZO: 8.55/EBOOK 2.99 Link Amazon TRAMA Petruccio è un avventuriero che parte da Verona e va a cercare fortuna a Padova. È un maschio giovane, forte e avvenente, assai dotato, e ha quella libertà di movimento che agli uomini è pienamente concessa nell'Italia immaginata da Shakespeare – così come nella sua Inghilterra. E qu

Per strada è la felicità - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo di un'uscita recentissima, in libreria da ieri e per la quale ringrazio Ponte alle Grazie Editore per la copia che mi ha inviato. Si tratta di " Per strada è la felicità ", nuovo romanzo di Ritanna Armeni . Nell'articolo di seguito, al consueto, le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: PER STRADA E' LA FELICITA' AUTORE: RITANNA ARMENI DATA DI PUBBLICAZIONE: 06 MAGGIO 2021 CASA EDITRICE: PONTE ALLE GRAZIE GENERE: ROMANZO PAGINE: 245 PREZZO: 15.20/EBOOK 8.99 Link Amazon TRAMA Rosa è una brava ragazza di provincia che arriva a Roma a vent'anni con l'obiettivo di laurearsi e trovare un lavoro. Ma siamo alla vigilia del Sessantotto e il fermento della rivolta abita ovunque: nei viali dell'università, sugli striscioni delle piazze, ai cancelli delle fabbriche. Quando il movimento studentesco esplode tutto cambia, anche Rosa. In quei mesi incandescenti in cui si occupano le facoltà, si scatena la vio

Sempre con te - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo dell'ultimo libro di Mattia Ollerongis edito Sperling & Kupfer , che ringrazio per l'invio della copia, " Sempre con te ". Dopo la scoperta di questo autore ho seguito e letto tutte le sue pubblicazioni, ma la storia di Kamilla mi ha colpita per un preciso motivo. Per scoprirlo vi invito a proseguire l'articolo di seguito dove, al consueto, troverete tutte le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: SEMPRE CON TE AUTORE: MATTIA OLLERONGIS DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 OTTOBRE 2020 CASA EDITRICE: SPERLING & KUPFER GENERE: ROMANZO PAGINE: 199 PREZZO: 9.40/EBOOK 5.99 Link Amazon TRAMA Non si sceglie di nascere con la paura: succede e basta. Il futuro spaventa, ma, se ci sono pericoli che si possono evitare, altri si devono affrontare. Riuscire a farlo dipende unicamente da noi. Kamilla ha solo sette anni quando una folla di bambini ancora sconosciuti, ma pronti a giudicarla, diventa l'insormontabile ostacolo da superare.