Passa ai contenuti principali

L'opale perduto - recensione

Buongiorno lettori♥
Nuova recensione di metà settimana per uno dei libri che più attendevo! Torna in Italia Lauren Kate con Rizzoli, che ringrazio per l'invio della copia del libro, e "L'opale perduto", un romanzo del tutto diverso da quello che l'ha portata al successo mondiale, "Fallen".
Vediamo insieme, nell'articolo che segue, tutte le mie impressioni.
Buone letture♥


TITOLO: L'OPALE PERDUTO
AUTORE: LAUREN KATE
DATA DI PUBBLICAZIONE: 03 SETTEMBRE 2019
CASA EDITRICE: RIZZOLI
GENERE: ROMANZO
PAGINE: 352
PREZZO: 15,30/EBOOK 9,99


TRAMA

È una cupa notte di dicembre del 1725, Venezia è stretta nella morsa dell'inverno. Violetta, cinque anni, si è rifugiata nella soffitta dell'istituto per trovatelli noto come Ospedale degli Incurabili, dove vive. Oltre il vetro gelido di una finestra, con la sua bambola stretta al petto, sente il canto soave di una donna, giù in strada, e la vede abbandonare un bambino nella ruota. Dieci anni dopo, in quella stessa soffitta piena di vecchi indumenti e violini rotti dove lei continua a sognare una vita libera, Violetta incontra Mino. Violinista dell'ala maschile dell'orfanotrofio e primo essere umano capace di farle intravedere, attraverso il soffio suggestivo della musica, un orizzonte di speranza. Ma questa inaspettata magia ancora non basta: troppo urgente è il desiderio di Violetta di diventare una cantante, e potrebbe essere un desiderio maledetto...



RECENSIONE - COMMENTO

Due anni fa ho girato l'ultima pagina del libro che chiudeva definitivamente la serie di "Fallen" e in questi mesi ho atteso con trepidazione la nuova pubblicazione dell'autrice. Una donna che ha saputo coinvolgermi, grazie alla sua scrittura e le sue ambientazioni, un po' dall'aria cupa dall'esterno, ma suggestive dopo averle conosciute meglio.
Ecco allora che questa nebbia che avvolge il panorama torna nella cover di "L'opale perduto", rappresentando uno scorcio di una calle veneziana, con i suoi canali, le gondele e i ponti che la contraddistinguono.
Una trama che discosta da subito dal fantasy della sua serie di successo, per portarci indietro nel tempo, per la precisione nel 1725, all'interno di un orfanotrofio, preparandoci a un romanzo ricco di colpi di scena.
E' tra maschere veneziane, carnevale, musica di violini e canti in chiesa, che si svolge la storia di Violetta e Mino; la prima volta che si vedono la bambina ha cinque anni e una donna sta abbandonando una piccola creatura.
Un legame che va oltre la musica e le parole quello che si instaura subito tra i due quando, dieci anni dopo, si trovano sul tetto di quella che è casa loro, sognando un futuro diverso, all'aperto e vivendo come ogni cittadino della laguna. Due strade differenti portano i ragazzi a separarsi per molti anni: da una parte una vita fatta di agi e privilegi, dall'altra una attorniata da stenti e luoghi di fortuna in cui rifugiarsi. Un titolo suggestivo, che mi ha posto più di un quesito durante la lettura, fino a circa metà libro, quando ecco che appare, si materializza ai nostri occhi, dando nuova vita a Violetta.
Una storia ritmata, che un po' segue quel delicato archetto che pizzica le corde dei migliori violini veneziani, è quella che vi troverete a vivere, catapultati nel passato, sarà come assistere a un eterno ballo in maschera.
Tanti saranno i personaggi che ci verranno presentati e tanti anche i collegamenti che li uniscono, in maniera più che sorprendente.
Resterete più volte con il fiato in sospeso per la sorte di Mino e Violetta, perchè con loro la vita non è mai stata clemente ne semplice e tutto quello che hanno è frutto di fatiche e sogni mai abbandonati.
Un'ambientazione da favola, ma io sono di parte, poiché Venezia ha un posto speciale nel mio cuore e poter rivivere quelle calli e campielli, quei canali e quell'odore che la laguna trasmette, mi ha permesso di sognare un po' a occhi aperti.
Una crescita e un'evoluzione tangibile è quella che troverete nei protagonisti, conosciuti da bambini, amati da giovani con qualche lacrima e rincuorati da anziani. Svoltata l'ultima pagina anche voi abbraccerete questo libro, chiuderete gli occhi e tirerete un bel sospiro, con il Canal Grande davanti a voi, una bauta veneziana in mano e un tramonto all'orizzonte dai colori magici.

VALUTAZIONE: ★★★★★

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La bisbetica domata - recensione

Buongiorno lettori❤ Nuova recensione per uno dei tanti gruppi di lettura che mi terrà compagnia nei mesi a venire. Questa volta ci spostiamo nella sfera dei classici teatrali con William Shakespeare e la sua commedia " La bisbetica domata " nell'edizione Feltrinelli Editore per la collana Universale Economica Feltrinelli . Vediamo le mie impressioni al suo termine, raccolte nell'articolo di seguito. Buone letture❤ TITOLO: LA BISBETICA DOMATA AUTORE: WILLIAM SHAKESPEARE DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 MARZO 2019 (EDIZIONE IN FOTO) CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI GENERE: COMMEDIA TEATRALE PAGINE: 305 PREZZO: 8.55/EBOOK 2.99 Link Amazon TRAMA Petruccio è un avventuriero che parte da Verona e va a cercare fortuna a Padova. È un maschio giovane, forte e avvenente, assai dotato, e ha quella libertà di movimento che agli uomini è pienamente concessa nell'Italia immaginata da Shakespeare – così come nella sua Inghilterra. E qu

Sempre con te - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo dell'ultimo libro di Mattia Ollerongis edito Sperling & Kupfer , che ringrazio per l'invio della copia, " Sempre con te ". Dopo la scoperta di questo autore ho seguito e letto tutte le sue pubblicazioni, ma la storia di Kamilla mi ha colpita per un preciso motivo. Per scoprirlo vi invito a proseguire l'articolo di seguito dove, al consueto, troverete tutte le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: SEMPRE CON TE AUTORE: MATTIA OLLERONGIS DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 OTTOBRE 2020 CASA EDITRICE: SPERLING & KUPFER GENERE: ROMANZO PAGINE: 199 PREZZO: 9.40/EBOOK 5.99 Link Amazon TRAMA Non si sceglie di nascere con la paura: succede e basta. Il futuro spaventa, ma, se ci sono pericoli che si possono evitare, altri si devono affrontare. Riuscire a farlo dipende unicamente da noi. Kamilla ha solo sette anni quando una folla di bambini ancora sconosciuti, ma pronti a giudicarla, diventa l'insormontabile ostacolo da superare.

Un tè a Chaverton House - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo del nuovo romanzo della mia amata Alessia Gazzola , " Un tè a Chaverton House ", pubblicato lo scorso lunedì da Garzanti , che ringrazio per l'invio della copia. Un libro molto breve che si legge in poco tempo, per il quale vediamo insieme, nell'articolo che segue, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: UN TE A CHAVERTON HOUSE AUTORE: ALESSIA GAZZOLA DATA DI PUBBLICAZIONE: 15 MARZO 2021 CASA EDITRICE: GARZANTI GENERE: ROMANZO PAGINE: 192 PREZZO: 15.58/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA "Mi chiamo Angelica e questa è la lista delle cose che avevo immaginato per me: un fidanzato fedele, un bel terrazzino, genitori senza grandi aspettative. Peccato che nessuna si sia avverata. Ecco invece la lista delle cose che sono accadute: lasciare tutto, partire per l'Inghilterra e ritrovarmi con un lavoro inaspettato. Così sono arrivata a Chaverton House, un'antica dimora del Dorset. Questo viaggio doveva essere s