Passa ai contenuti principali

Follie di Brooklyn - recensione

Buongiorno lettori♥
Oggi arrivo a parlarvi del primo libro letto insieme al gruppo di lettura #ioleggoeinaudi, dedicato a questa casa editrice e presente su Telegram. Il primo libro scelto era "Follie di Brooklyn" di Paul Auster, autore che non conoscevo e che ora sono curiosa di recuperare il più possibile.
Approfittando dell'anno bisestile sono anche riuscita a terminarlo in tempo per la sua discussione e ora vi porto tutte le mie impressioni nell'articolo che segue.
Buone letture♥


TITOLO: FOLLIE DI BROOKLYN
AUTORE: PAUL AUSTER
DATA DI PUBBLICAZIONE: 18 GIUGNO 2014 (NUOVA EDIZIONE)
CASA EDITRICE: EINAUDI
COLLANA: SUPER ET
PAGINE: 268
PREZZO: 9.00/EBOOK 6.99


TRAMA

Nathan Glass è un assicuratore in pensione in cattivi rapporti con la ex moglie e la figlia. Dopo una pesante operazione chirurgica, e senza una lunga prospettiva di vita, decide di finire i suoi giorni a Brooklyn, nel quartiere dove è nato. Qui ritrova il nipote Tom, ormai ingrigito commesso di libreria, Lucy, la figlioletta della sorella di Tom, e, mentre è in viaggio per il Vermont, anche la donna della sua vita...Tutti e quattro tornano a Brooklyn e le cose si mettono bene, finché non arriva un fatidico 11 settembre...

RECENSIONE - COMMENTO

Ho voluto fortemente affrontare la lettura di "Follie di Brooklyn", nonostante non conoscessi l'autore, ne avessi mai letto nulla delle sue pubblicazioni.
Ho quindi accolto la storia a mente aperta facendo mio tutto ciò che l'autore voleva trasmettere al suo lettore e mi si è aperto un nuovo mondo. Al momento spero di riuscire a recuperare altri suoi romanzi al più presto, poiché ho trovato un uomo con uno stile narrativo schietto e diretto.
Proprio così, Auster non vuole indorare la pillola a chi si trova dall'altra parte delle pagine, al contrario il suo linguaggio è senza fronzoli o giri di parole, ponendo ciò che vuole trasmettere in modo nitido, nero su bianco.
Una narrazione molto fluida e dettagliata, ma non in maniera eccessiva, dal momento che l'obiettivo dell'autore è quello di fornire tutti gli elementi utili al fine di comprendere e apprezzare la storia, senza farcirla di informazioni che risulterebbero superflue.
Protagonista principale Nathan Glass, pensionato che, dopo il divorzio dalla moglie e l'allontanamento dalla figlia, decide di vivere gli ultimi anni della sua vita nel quartiere di Brooklyn, tra personaggi variopinti e luoghi da scoprire.
Qui ritrova l'adorato nipote Tom, ora un uomo alienato dal proprio lavoro, che ha perso la vitalità che lo caratterizzava da giovane. Questo incontro è quello che da vita a una storia ricca di avventure e di racconti direttamente dal loro passato.
Tanti i personaggi secondari che si conoscono tra queste pagine: il mio preferito è Harry, proprietario della libreria dove lavora Tom e uomo dal passato decisamente colorito. Un uomo bizzarro a tratti, con uno stile di vita eccentrico, che lo ha sempre tenuto ancorato alla sua passione per la vita.
Tante le scene a cui si assiste: ci saranno momenti divertenti grazie alla presenza della piccola Lucy, nipote di Tom e ragazzina dalla mente geniale; momenti di sconforto, altri di rabbia e sconcerto e poi la mattina della svolta.
Una chiusura che rappresenta anche una linea di separazione tra l'ilarità, la leggerezza e la raffinatezza che racconta Auster e la visione del mondo da parte dei cittadini americani, e non solo, dopo quell'11 Settembre 2001.
Un forte attaccamento alla patria è quello che traspare dalle parole di Auster, grazie alla cura dei dettagli e la passione con cui parla delle città visitate, che diventano una vera e propria cornice alla storia dei suoi personaggi.
Ma anche il suo lavoro come scrittore di sceneggiature teatrali si riflette nel personaggio stesso di Nathan, nei suoi monologhi che mi hanno rimandato alla mente un uomo seduto al centro di un palcoscenico in un teatro interamente buio, illuminato solo da un fascio di luce centrale, che resta lì ad ammaliare e incantare i suoi spettatori.
VALUTAZIONE: ★★★★★



Commenti

  1. Questo romanzo sembra avere gli stessi ritmi di un film ambientato in una grande metropoli americana :P

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La bisbetica domata - recensione

Buongiorno lettori❤ Nuova recensione per uno dei tanti gruppi di lettura che mi terrà compagnia nei mesi a venire. Questa volta ci spostiamo nella sfera dei classici teatrali con William Shakespeare e la sua commedia " La bisbetica domata " nell'edizione Feltrinelli Editore per la collana Universale Economica Feltrinelli . Vediamo le mie impressioni al suo termine, raccolte nell'articolo di seguito. Buone letture❤ TITOLO: LA BISBETICA DOMATA AUTORE: WILLIAM SHAKESPEARE DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 MARZO 2019 (EDIZIONE IN FOTO) CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI GENERE: COMMEDIA TEATRALE PAGINE: 305 PREZZO: 8.55/EBOOK 2.99 Link Amazon TRAMA Petruccio è un avventuriero che parte da Verona e va a cercare fortuna a Padova. È un maschio giovane, forte e avvenente, assai dotato, e ha quella libertà di movimento che agli uomini è pienamente concessa nell'Italia immaginata da Shakespeare – così come nella sua Inghilterra. E qu

Sempre con te - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo dell'ultimo libro di Mattia Ollerongis edito Sperling & Kupfer , che ringrazio per l'invio della copia, " Sempre con te ". Dopo la scoperta di questo autore ho seguito e letto tutte le sue pubblicazioni, ma la storia di Kamilla mi ha colpita per un preciso motivo. Per scoprirlo vi invito a proseguire l'articolo di seguito dove, al consueto, troverete tutte le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: SEMPRE CON TE AUTORE: MATTIA OLLERONGIS DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 OTTOBRE 2020 CASA EDITRICE: SPERLING & KUPFER GENERE: ROMANZO PAGINE: 199 PREZZO: 9.40/EBOOK 5.99 Link Amazon TRAMA Non si sceglie di nascere con la paura: succede e basta. Il futuro spaventa, ma, se ci sono pericoli che si possono evitare, altri si devono affrontare. Riuscire a farlo dipende unicamente da noi. Kamilla ha solo sette anni quando una folla di bambini ancora sconosciuti, ma pronti a giudicarla, diventa l'insormontabile ostacolo da superare.

Un tè a Chaverton House - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo del nuovo romanzo della mia amata Alessia Gazzola , " Un tè a Chaverton House ", pubblicato lo scorso lunedì da Garzanti , che ringrazio per l'invio della copia. Un libro molto breve che si legge in poco tempo, per il quale vediamo insieme, nell'articolo che segue, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: UN TE A CHAVERTON HOUSE AUTORE: ALESSIA GAZZOLA DATA DI PUBBLICAZIONE: 15 MARZO 2021 CASA EDITRICE: GARZANTI GENERE: ROMANZO PAGINE: 192 PREZZO: 15.58/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA "Mi chiamo Angelica e questa è la lista delle cose che avevo immaginato per me: un fidanzato fedele, un bel terrazzino, genitori senza grandi aspettative. Peccato che nessuna si sia avverata. Ecco invece la lista delle cose che sono accadute: lasciare tutto, partire per l'Inghilterra e ritrovarmi con un lavoro inaspettato. Così sono arrivata a Chaverton House, un'antica dimora del Dorset. Questo viaggio doveva essere s