Passa ai contenuti principali

Storie della mia città - recensione

Buongiorno lettori❤
Nuova recensione in collaborazione con la casa editrice Frassinelli, per "Storie della mia città" di Sarah Ladipo Manyika, un romanzo breve, eppure ricco, in particolar modo di sentimenti. Tutte le mie impressioni al suo termine, nell'articolo di seguito.
Buone letture❤


TITOLO: STORIE DELLA MIA CITTA'
AUTORE: SARAH LADIPO MANYIKA
DATA DI PUBBLICAZIONE: 19 MAGGIO 2020
CASA EDITRICE: FRASSINELLI EDITORE
GENERE: ROMANZO BREVE
PAGINE: 176
PREZZO: 16.62/EBOOK 9.99


TRAMA

È una bella mattina di sole, quando Morayo si alza e inizia la giornata affacciandosi alla finestra della sua casa di San Francisco che abbraccia tutta la baia. Che vista: l'azzurro intenso di mare e cielo le provoca brividi di gioia, e le fa quasi passare la nostalgia di Lagos, troppo caotica e degradata, anche se è quella la sua patria. La casa di San Francisco le piace proprio, tanto solida che ha resistito al terremoto del 1906, come ama ricordare la padrona di casa, e ben piantata in un quartiere colorato che a Morayo ricorda i paesi dove ha vissuto con l'ex marito ambasciatore. C'è il postino cinese, sempre gentile con i suoi inchini, il fioraio palestinese diffidente che però le regala spesso un fiore, la senzatetto punk dal look esuberante e Antonio, il poeta che risveglia i suoi desideri. Morayo passeggia, quella mattina, avvolta in un abito africano dai colori vivaci, felice della sua indipendenza di donna âgée dalla vita ricca, di ricordi ed esperienze, di amicizie e passioni. Passeggia e nota la sua Porsche parcheggiata un po' così, ma in fondo che importa. Passeggia e scivola, senza rendersene conto. Un piccolo incidente che rimette in discussione la sua autonomia. Eppure, senza paura, quella rete di amicizie coltivate con intelligente empatia l'accoglierà di nuovo. Morayo Da Silva è una donna fantastica: brillante, vivace, capace di sfidare le convenzioni di età, genere e razza, anche a costo di essere fastidiosa, capisce il mondo e per questo lo colora.

RECENSIONE - COMMENTO

Il romanzo di Sarah Ladipo Manyika è un libro che, come mi piace definire, profuma di libertà. Già, quella sensazione di vivere secondo il proprio dettame, che è stesso della protagonista, Morayo. Donna cosmopolita, separata, di origini africane che da anni vive a San Francisco, del quale ne assorbe colori e profumi, grazie anche alla visuale dalla finestra del suo appartamento.
Città multietnica che sa accogliere i suoi abitanti; forte e resistente, provata dai terremoti, eppure solida, come lo è la sua società. Dal fiorista, al postino, alla panettiera, etnie diverse per persone amiche di Morayo, della quale apprezzano la genuinità e bontà.
Donna libera nel vestirsi in maniera sgargiante e variopinta, resto delle sue origini africane; libera nell'esprimersi, nel vivere una vita sentimentale intima e personale anche a settant'anni. Lei, che gli uomini li ha amati, sente che il vero privilegio per una donna, in qualsiasi epoca e società, è poter essere anche sola e felice.
Ben presto, la rete che Morayo ha costruito negli anni attorno a se, le tornerà utile, complice un piccolo incidente che ne riduce l'autonomia. Allora chi riesce durante la giornata a pensare per la propria famiglia e figli, saprà trovare tempo anche per quell'arzilla signora, che imparerete ad amare fin da principio.
L'amicizia è la base su cui è costruito questo romanzo breve, io l'ho letto in un pomeriggio, che permette al lettore di comprendere l'importanza di saper tenersi strette le persone speciali, quelle che, nel momento di difficoltà, non si tirano indietro. 
Sarah Ladipo Manyika è un'autrice nigeriana, che ha scelto di pubblicare con un editore nigeriano, per far sentire quanto sia importante la voce di questi autori, quanto le origini non siano da dimenticare, poiché saranno sempre una parte pregnante di noi e delle nostre azioni.
Un romanzo che attira subito per la sua copertina, variegata come la sua ambientazione e che allieta chi si tuffa tra le sue pagine, strappando qualche sorriso e qualche sospiro quando la memoria, non più ferrea di Morayo, inizia a vacillare. Le origini dell'autrice sono ben presenti nel suo personaggio, nonostante Morayo voglia apparire come donna "di mondo", che ha vissuto nel lusso e nella povertà, conoscendone agi e privilegi, ma anche sofferenza e compatimento.
Una donna che, superata la difficoltà, tenderà una mano a chi soffre di più, dimostrando tutta la generosità e il cuore grande non solo di una persona, ma di un popolo intero.

VALUTAZIONE: ★★★☆

Commenti

Post popolari in questo blog

Il cuore segreto delle cose - recensione

Buongiorno lettori❤ A Giugno è tornata in libreria Madeleine St. John , con il secondo volume della trilogia di Notting Hill , per Garzanti , che ringrazio nella gentilezza dell'invio della copia del libro: " Il cuore segreto delle cose ". Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: IL CUORE SEGRETO DELLE COSE AUTORE: MADELEINE ST. JOHN DATA DI PUBBLICAZIONE: 24 GIUGNO 2021 CASA EDITRICE: GARZANTI GENERE: ROMANZO PAGINE: 208 PREZZO: 15.20/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA Le case basse e colorate di Notting Hill le sfilano accanto. Nicola è uscita per comprare le sigarette - solo pochi minuti - ma quando rientra in casa tutto è cambiato. Jonathan, il compagno di tanti anni, sembra lo stesso uomo che l'ha salutata poco prima, se non fosse per il suo sguardo e quelle parole: dovremmo separarci. Quando Nicola capisce che non si tratta di uno scherzo, ma dell'amara realtà, lascia l'appartamento e si tra

Tutto il sole che c'è - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo di una saga famigliare inclusiva e inglobante, che abbraccia buona parte del Novecento e che, poco alla volta, si farà strada nel cuore di voi lettori. Un grande grazie a La nave di Teseo per il gentilissimo invio di " Tutto il sole che c'è " di Antonella Boralevi . Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: TUTTO IL SOLE CHE C'E' AUTORE: ANTONELLA BORALEVI DATA DI PUBBLICAZIONE: 18 MARZO 2021 CASA EDITRICE: LA NAVE DI TESEO GENERE: ROMANZO PAGINE: 692 PREZZO: 19.00/EBOOK 10.99 Link Amazon TRAMA 10 giugno 1940. Mentre l’Italia di Mussolini entra in guerra, nel giardino incantato di una villa in Toscana quattro ragazzi giocano a tennis. La Storia irrompe dentro la loro giovinezza beata e li costringe a prendere in mano la propria vita. La Contessina Ottavia Valiani ha quattordici anni e il sole addosso. La sorella minore, Verdiana, la spia dall’ombra. È timida, bruttina, forse

Stirpe e vergogna - recensione

Buongiorno lettori❤ Nelle scorse settimane ho scoperto un'autrice che non conoscevo e, ora come ora, voglio recuperare anche le sue precedenti opere! Lei è Michela Marzano e, grazie a Rizzoli , " Stirpe e vergogna " è approdato nella mia libreria. Nell'articolo di seguito, come di consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: STIRPE E VERGOGNA AUTRICE: MICHELA MARZANO DATA DI PUBBLICAZIONE: 05 OTTOBRE 2021 CASA EDITRICE: RIZZOLI GENERE: ROMANZO PAGINE: 400 PREZZO: 18.05/EBOOK 10.99 Link Amazon TRAMA Michela Marzano intreccia il passato familiare alle pagine più controverse della storia del nostro Paese. Michela non sapeva. Per tutta la vita si è impegnata a stare dalla parte giusta: i fascisti erano gli altri, quelli contro cui lottare. Finché un giorno scopre il passato del nonno, fascista convinto della prima ora. Perché nessuno le ha mai detto la verità? Era un segreto di cui vergognarsi oppure un pezzo di storia inconsciamente canc