Passa ai contenuti principali

Lady Constance LLoyd - recensione

Buongiorno lettori❤
Oggi vi parlo dell'ultimo volume, per questo 2021, della collana Femminile Singolare in casa Morellini Editore. "Lady Constance LLoyd. L'importanza di chiamarsi Wilde" di Laura Guglielmi.
Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine.
Buone letture❤


TITOLO: LADY CONSTANCE LLOYD. L'IMPORTANZA DI CHIAMARSI WILDE
AUTRICE: LAURA GUGLIELMI
DATA DI PUBBLICAZIONE: 11 NOVEMBRE 2021
CASA EDITRICE: MORELLINI EDITORE
COLLANA: FEMMINILE SINGOLARE
GENERE: BIOGRAFIA ROMANZATA
PAGINE: 256
PREZZO: 17.00/EBOOK 6.99


TRAMA

Constance Lloyd, una ragazza bella e ambiziosa, di origine irlandese, cresce a Londra ed entra in contatto con gli ambienti più esclusivi della fine dell’Ottocento. L’impero britannico è più potente che mai e la regina Vittoria è salda al potere. Tanti uomini la vorrebbero sposare, ma lei è in cerca di un marito che la lasci libera di realizzare le sue ambizioni. Il dandy più famoso d’Inghilterra, Oscar Wilde, rimane folgorato mentre la sente recitare alcuni versi della Commedia di Dante in italiano. Al centro dell’attenzione mondana e culturale della scena londinese, Constance e Oscar si sposano e hanno due figli, ma lei non rinuncia a nulla, viaggia, scrive racconti per l’infanzia, diventa direttrice di una rivista che promuove un nuovo modo di vestire per le donne. Poi arriva la tragedia: Wilde viene processato per sodomia e condannato per due anni ai lavori forzati. Lei, pur avendo altre relazioni, gli sarà sempre vicino. Innamorata dell’Italia, dopo aver girato raminga per l’Europa si ferma nella Riviera Ligure e muore a Genova poco prima di compiere quarant’anni.

RECENSIONE - COMMENTO

Quante donne ho incontrato e conosciuto quest'anno; di alcune sapevo le parti salienti della loro vita, altre sono state delle scoperte e di altre ancora vorrei leggere di più e poterle approfondire sotto diversi aspetti.
Constance LLoyd è una figura per me nuova, nota solo per essere stata moglie di Oscar Wilde, ma null'altro sapevo, ne della loro turbolenta storia d'amore, ne della sua determinazione e anticipazione dei tempi moderni.
Si perché Constance è una delle prime figure della Londra dell'Ottocento a cui si può accostare il termine "emancipazione" senza abusarne.
Ragazza di origini irlandesi, circondata da corteggiatori, per se vuole un uomo che le permetta di vivere libera e che al contempo la sappia ammaliare e sorprendere. La folgorazione arriva con uno dei protagonisti dell'Inghilterra di quegli anni, un grande autore che tanto ha fatto discutere di se, Oscar Wilde. Il dandy per eccellenza che ha saputo legare il suo cuore a quello di una donna che l'ha amato per tutta la sua, purtroppo breve, vita. Un amore speciale dal quale nascono due figli, ma anche un amore che diviene una sorta di via di fuga da una realtà diversa.
"Lady Constance LLoyd. L'importanza di chiamarsi Wilde".
E' lo stesso Oscar a chiedere alla moglie di ricordare ai figli l'importanza del loro cognome, quello stesso cognome che in quell'epoca ha destato scalpore, ma che, come lui ben sapeva, sarebbe rimasto scolpito nel tempo, ricordando a generazioni e generazioni future la sua grandezza e il suo genio artistico.
Non si può dire che la vita di Constance sia stata semplice, tanti dolori fisici ne hanno condizionato le giornate, portandola a diversi interventi; ma anche dolori intimi e personali, come la condanna di Oscar Wilde, accusato di essere omosessuale, grande scandalo nella Londra Vittoriana.
Donna che mai ha scordato il valore dell'amore, benché allontanatasi dal marito, verso il quale, ne sono certa, sempre ha provato un forte affetto, è stata legata a un altro uomo che lei stessa definisce a completezza di Oscar, se avesse potuto amarli e averli intensamente entrambi, avrebbe avuto con se l'uomo perfetto.
Una donna che la storia letteraria tende a tenere nell'ombra, come una figura a lato della vita del grande autore inglese, che a mio avviso dovrebbe essere riconsiderata, approfondita e studiata per i valori che hanno contraddistinto i suoi anni e i suoi pensieri. Due figure che hanno anticipato i tempi, che hanno toccato argomenti, oggi come oggi, di quotidianità, che purtroppo non hanno potuto vivere, ma sarebbe fieri di conoscere quanti diritti siano stati acquisiti nel tempo.
Constance sarebbe lieta di sapere che una donna può essere scrittrice, lavoratrice, madre, moglie, amante, senza che uno impedisca l'altro e senza essere tacciata per diversa se desidera la propria indipendenza.
Oscar, invece, sarebbe orgoglioso di sapere che, nonostante le difficoltà non siano del tutto appianate, l'amore è un concetto libero, variegato e colorato.
Laura Guglielmi mi ha fatto conoscere una figura complessa e sfaccettata, di cui ho compreso l'amore e la sofferenza da questo generato, ma anche la grande forza e determinazione, così come il coraggio e la dedizione di un cuore mai vuotato, che sempre ha saputo donare e ricevere, come l'attenzione da lei meritata tutt'oggi.

VALUTAZIONE: ★★★★

Commenti

Post popolari in questo blog

Il cuore segreto delle cose - recensione

Buongiorno lettori❤ A Giugno è tornata in libreria Madeleine St. John , con il secondo volume della trilogia di Notting Hill , per Garzanti , che ringrazio nella gentilezza dell'invio della copia del libro: " Il cuore segreto delle cose ". Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: IL CUORE SEGRETO DELLE COSE AUTORE: MADELEINE ST. JOHN DATA DI PUBBLICAZIONE: 24 GIUGNO 2021 CASA EDITRICE: GARZANTI GENERE: ROMANZO PAGINE: 208 PREZZO: 15.20/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA Le case basse e colorate di Notting Hill le sfilano accanto. Nicola è uscita per comprare le sigarette - solo pochi minuti - ma quando rientra in casa tutto è cambiato. Jonathan, il compagno di tanti anni, sembra lo stesso uomo che l'ha salutata poco prima, se non fosse per il suo sguardo e quelle parole: dovremmo separarci. Quando Nicola capisce che non si tratta di uno scherzo, ma dell'amara realtà, lascia l'appartamento e si tra

Un matrimonio non premeditato - recensione

Buongiorno lettori❤ Ultime recensioni dell'anno in arrivo e oggi vi porto in casa Fazi Editore , che ringrazio ancora per la disponibilità e gentilezza nell'invio del nuovo romanzo, inedito in Italia, di Rebecca West : " Un matrimonio non premeditato ". Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: UN MATRIMONIO NON PREMEDITATO AUTRICE: REBECCA WEST DATA DI PUBBLICAZIONE: 28 OTTOBRE 2021 CASA EDITRICE: FAZI EDITORE GENERE: ROMANZO PAGINE: 396 PREZZO: 17.57/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA La giovane e bellissima Isabelle è una ricca vedova americana che arriva a Parigi per riprendersi dalla perdita del primo marito. Dopo una serie di corteggiamenti incontra Marc, il quale, semplicemente, è l’uomo sbagliato nel momento giusto. Nulla, o quasi, accomuna i promessi sposi: sono un uomo e una donna che decidono di unire le proprie vite più sulla spinta di forze e coincidenze estranee alla loro volontà che per una

Stirpe e vergogna - recensione

Buongiorno lettori❤ Nelle scorse settimane ho scoperto un'autrice che non conoscevo e, ora come ora, voglio recuperare anche le sue precedenti opere! Lei è Michela Marzano e, grazie a Rizzoli , " Stirpe e vergogna " è approdato nella mia libreria. Nell'articolo di seguito, come di consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: STIRPE E VERGOGNA AUTRICE: MICHELA MARZANO DATA DI PUBBLICAZIONE: 05 OTTOBRE 2021 CASA EDITRICE: RIZZOLI GENERE: ROMANZO PAGINE: 400 PREZZO: 18.05/EBOOK 10.99 Link Amazon TRAMA Michela Marzano intreccia il passato familiare alle pagine più controverse della storia del nostro Paese. Michela non sapeva. Per tutta la vita si è impegnata a stare dalla parte giusta: i fascisti erano gli altri, quelli contro cui lottare. Finché un giorno scopre il passato del nonno, fascista convinto della prima ora. Perché nessuno le ha mai detto la verità? Era un segreto di cui vergognarsi oppure un pezzo di storia inconsciamente canc