Passa ai contenuti principali

Le ossa della principessa - recensione

Buongiorno lettori♥
Iniziamo la settimana proseguendo le recensioni per la serie L'allieva di Alessia Gazzola edita Longanesi. Oggi parliamo di "Le ossa della principessa", terzo volume, che purtroppo non mi ha convinta del tutto.
Vediamo insieme i punti negativi nell'articolo che segue.
Buone letture♥


TITOLO: LE OSSA DELLA PRINCIPESSA
SERIE: L'ALLIEVA #3
AUTORE: ALESSIA GAZZOLA
DATA DI PUBBLICAZIONE: 15 GENNAIO 2015
CASA EDITRICE: LONGANESI
GENERE: ROMANZO
PAGINE: 344
PREZZO: 10,20/EBOOK 8,99


TRAMA

Benvenuti nel grande Santuario delle Umiliazioni. Ossia l'istituto di medicina legale dove Alice Allevi fa di tutto per rovinare la propria carriera di specializzanda. Se è vero che gli amori non corrisposti sono i più strazianti, quello di Alice per la medicina legale li batte tutti. Sembrava quasi che la sua tormentata esistenza in Istituto le avesse concesso una tregua, quanto bastava per provare a mettere ordine nella sua sempre più disastrata vita amorosa, ma ovviamente non era così. Ambra Negri Della Valle, la bellissima, brillante, insopportabile e perfetta Ape Regina, è scomparsa. Difficile immaginare una collega più carogna di lei, sempre pronta a mettere Alice in cattiva luce con i superiori, come se non ci pensasse lei stessa a infilarsi nei guai, con tutti i pasticci che riesce a combinare. Per non parlare della storia di Ambra con Claudio Conforti, medico legale affermato e tanto splendido quanto perfido, il sogno proibito di ogni specializzanda...E forse anche di Alice. Ma per quanto detesti Ambra, Alice non arriverebbe mai ad augurarle la morte. Così, quando dalla procura chiamano lei e Claudio chiedendo di andare a identificare un cadavere appena ritrovato in un campo, Alice teme il peggio. Non appena giunta sulla scena del ritrovamento, però, mille domande le si affollano in mente: a chi appartengono quelle povere ossa? E cosa ci fa una coroncina da principessa accanto al corpo?

RECENSIONE - COMMENTO

Prosegue il gruppo di lettura dedicato alla serie "L'allieva" di Alessia Gazzola e siamo quasi a metà percorso. Ultimo libro letto, e oggetto della recensione di oggi, è appunto "Le ossa della principessa".
Arrivata a questo punto posso stilare una piccola classifica sui quattro libri letti e il mio preferito rimane il precedente, "Un segreto non è per sempre" (qui la mia recensione).
Iniziato questo con tanti buoni propositi, visto anche il finale totalmente sorprendente del precedente, alla fine sono rimasta abbastanza delusa.
La scomparsa di Ambra, l'ape regina dell'istituto di medicina legale, e il ritrovamento di un misterioso scheletro, creano una storia dai numerosi intrecci: sia per il momento in cui i due fatti avvengono, sia perché pare esserci un legame tra le due ragazze, essendo le ossa femminili.
Tutte le basi che all'inizio l'autrice crea per avere una storia intrigante, interessante e appassionante spariscono, anzi si sgretolano proprio a un certo punto del libro quando, un fatto, che non vi racconto per non fare spoiler, trasforma il caso in qualcosa di banale e scontato.
In questo libro anche la narrazione perde la fluidità che avevo trovato nei precedenti, poiché ci sono delle parti di narrazione in terza persona che interrompono troppo la storia di per sé, svolgendosi nel passato e non portando a una conclusione degna di nota.
Il personaggio di Alice mi ha delusa parecchio; la sua confusione, soprattutto sentimentale, qui è evidente ed estremizzata al massimo, un continuo tira e molla tra Arthur, sempre più egoista e Claudio, quasi del tutto privo di personalità.
Di medico-legale in questo romanzo c'è veramente poco, se non nulla. Alice sembra molto un giovane ispettore di polizia alle prese con il suo primo vero caso da protagonista.
Purtroppo molte scelte dell'autrice non le ho né apprezzate né capite fino in fondo, lasciando anche molti buchi narrativi e creando situazioni per lo più inutili.
Altro piccolo intoppo nella serie, dopo quello avuto con "Sindrome da cuore in sospeso" (qui la mia recensione), spero che la storia possa risollevarsi con il prossimo volume, ovvero "Una lunga estate crudele" che inizieremo a leggere con il nuovo mese.

VALUTAZIONE: ★★☆

Commenti

Post popolari in questo blog

La bisbetica domata - recensione

Buongiorno lettori❤ Nuova recensione per uno dei tanti gruppi di lettura che mi terrà compagnia nei mesi a venire. Questa volta ci spostiamo nella sfera dei classici teatrali con William Shakespeare e la sua commedia " La bisbetica domata " nell'edizione Feltrinelli Editore per la collana Universale Economica Feltrinelli . Vediamo le mie impressioni al suo termine, raccolte nell'articolo di seguito. Buone letture❤ TITOLO: LA BISBETICA DOMATA AUTORE: WILLIAM SHAKESPEARE DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 MARZO 2019 (EDIZIONE IN FOTO) CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI GENERE: COMMEDIA TEATRALE PAGINE: 305 PREZZO: 8.55/EBOOK 2.99 Link Amazon TRAMA Petruccio è un avventuriero che parte da Verona e va a cercare fortuna a Padova. È un maschio giovane, forte e avvenente, assai dotato, e ha quella libertà di movimento che agli uomini è pienamente concessa nell'Italia immaginata da Shakespeare – così come nella sua Inghilterra. E qu

Sempre con te - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo dell'ultimo libro di Mattia Ollerongis edito Sperling & Kupfer , che ringrazio per l'invio della copia, " Sempre con te ". Dopo la scoperta di questo autore ho seguito e letto tutte le sue pubblicazioni, ma la storia di Kamilla mi ha colpita per un preciso motivo. Per scoprirlo vi invito a proseguire l'articolo di seguito dove, al consueto, troverete tutte le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: SEMPRE CON TE AUTORE: MATTIA OLLERONGIS DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 OTTOBRE 2020 CASA EDITRICE: SPERLING & KUPFER GENERE: ROMANZO PAGINE: 199 PREZZO: 9.40/EBOOK 5.99 Link Amazon TRAMA Non si sceglie di nascere con la paura: succede e basta. Il futuro spaventa, ma, se ci sono pericoli che si possono evitare, altri si devono affrontare. Riuscire a farlo dipende unicamente da noi. Kamilla ha solo sette anni quando una folla di bambini ancora sconosciuti, ma pronti a giudicarla, diventa l'insormontabile ostacolo da superare.

Per strada è la felicità - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo di un'uscita recentissima, in libreria da ieri e per la quale ringrazio Ponte alle Grazie Editore per la copia che mi ha inviato. Si tratta di " Per strada è la felicità ", nuovo romanzo di Ritanna Armeni . Nell'articolo di seguito, al consueto, le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: PER STRADA E' LA FELICITA' AUTORE: RITANNA ARMENI DATA DI PUBBLICAZIONE: 06 MAGGIO 2021 CASA EDITRICE: PONTE ALLE GRAZIE GENERE: ROMANZO PAGINE: 245 PREZZO: 15.20/EBOOK 8.99 Link Amazon TRAMA Rosa è una brava ragazza di provincia che arriva a Roma a vent'anni con l'obiettivo di laurearsi e trovare un lavoro. Ma siamo alla vigilia del Sessantotto e il fermento della rivolta abita ovunque: nei viali dell'università, sugli striscioni delle piazze, ai cancelli delle fabbriche. Quando il movimento studentesco esplode tutto cambia, anche Rosa. In quei mesi incandescenti in cui si occupano le facoltà, si scatena la vio