Passa ai contenuti principali

Un giorno - recensione

Buongiorno lettori♥
Arriva la prima recensione del gruppo di lettura "Un libro al mese con Ale&Deb" che potete trovare su Facebook se avete piacere di unirvi a noi.
Il primo libro che abbiamo letto insieme a Ottobre è stato "Un giorno" di David Nicholls edito Neri Pozza. In wishlist da tantissimo tempo e super curiosa di conoscere questa storia, avrà atteso le mie aspettative? In questo articolo lo scoprirete insieme a me.
Buone letture♥


TITOLO: UN GIORNO
AUTORE: DAVID NICHOLLS
DATA DI PUBBLICAZIONE: 11 SETTEMBRE 2014 (15^ EDIZIONE)
CASA EDITRICE: NERI POZZA
GENERE: ROMANZO
PAGINE: 495
PREZZO: 15,30/EBOOK 7,99


TRAMA

È l'ultimo giorno di università, e per due ragazzi sta finendo un'epoca. Emma e Dexter sono a letto insieme, nudi. Lui è alto, scuro di carnagione, bello, ricco. Lei ha i capelli rossi, fa di tutto per vestirsi male, adora le questioni di principio e i grandi ideali. Si sono appena laureati, l'indomani lasceranno l'università. È il 15 luglio 1988, e per la prima volta Emma e Dexter si amano e si dicono addio. Lui è destinato a una vita di viaggi, divertimenti, ricchezza, sempre consapevole dei suoi privilegi, delle sue possibilità economiche e sociali. Ad attendere Emma è invece un ristorante messicano nei quartieri nord di Londra, nachos e birra, una costante insicurezza fatta di pochi soldi e sogni irraggiungibili. Ma per loro il 15 luglio rimarrà sempre una data speciale. Ovunque si trovino, in qualunque cosa siano occupati, la scintilla di quella notte d'estate tornerà a brillare. Dove sarà Dexter, cosa starà combinando Emma? Per venti anni si terranno in contatto, e per un giorno saranno ancora assieme. Perché quando Emma e Dexter sono di nuovo vicini, quando chiacchierano e si corteggiano, raccontandosi i loro amori, i successi e i fallimenti, solo allora scoprono di sentirsi bene, di sentirsi migliori. Comico, intelligente, malinconico, Un giorno cattura l'energia sentimentale delle grandi passioni: i cuori spezzati, l'intricato corso dell'amore e dell'amicizia, il coraggio, le attese e le delusioni di chiunque abbia desiderato una persona che non può avere.

RECENSIONE - COMMENTO

Ho cercato l'edizione di questo libro con la copertina del film per molto tempo e, sempre la scorsa estate durante uno dei tanti giri nelle librerie, ne ho trovato una copia usata e molto ben tenuta. Ho deciso che doveva venire a casa con me, sia per il tempo molto lungo da cui era in wishlist, sia perché sentendone molti pareri positivi ero curiosa di immergermi nella sua lettura.
Grazie al gruppo di lettura ho finalmente avuto la spinta giusta per iniziarlo e, basandomi solo sulla prima delle cinque parti in cui è suddivisa la storia, non mi sentirei di consigliarlo. Ho trovato un'iniziale narrazione lenta e una storia che si ripeteva in maniera ciclica, ma senza averne una concreta sostanza. Da buona lettrice testarda ho continuato la lettura e, dalla seconda parte in poi il ritmo è divenuto molto più coinvolgente e anche la storia ha avuto una "maturazione".
Forse, però, la lunghezza del libro un po' mi ha pesato, visto che in alcuni momenti sembrava di guardare il cane che rincorre la propria coda, nel senso che Emma e Dexter iniziano la rincorsa al loro amore da quel 15 Luglio del 1988 e la continuano per anni. Questa data è quella che apre ogni capitolo, avanzando di anno in anno, accompagnandoci nei tanti luoghi in cui ha vissuto Dexter e nella crescita di Emma, passando per i suoi compagni di vita e i suoi lavori. Nonostante la storia si sviluppi nell'arco di quasi trent'anni, l'evoluzione dei protagonisti è pressoché nulla; Dexter è inconsistente, pieno di sé, molto concentrato sulla propria carriera, fregandosene di chi lo circonda e di chi chiede il suo amore. Emma vive nell'ombra dell'uomo che è stato il suo primo amore, che non ha mai potuto avere solo per sé, ma che sempre ha desiderato.
Una storia la loro che è una rincorsa alla felicità comune, che avviene quando possono essere una coppia effettiva, ma che è anche poco solida, fatta di litigate e allontanamenti continui.
Insomma, questo romanzo che tanto avevo voglia di leggere, mi ha lasciato l'amaro in bocca; non credo sia colpa dell'autore, visto che il suo stile e la sua scrittura è ciò che mi sento di salvare in generale, quanto la storia stessa e i protagonisti che la interpretano hanno disatteso le mie aspettative.
Il colpo di scena a poche pagine dalla fine non lo avrei mai nemmeno immaginato e mi ha stupito davvero, facendomi capire quanto sia fragile la vita e quanto sia facile sprecare il tempo che abbiamo a disposizione lamentandoci e cercando sempre di raggiungere il meglio in tutto, quando, invece, dovremmo ricercare principalmente la nostra felicità. Sicuramente l'autore sa trattare i sentimenti come dei protagonisti: qui l'amore è presente in ogni singola pagina, anche se è quasi sempre quello sbagliato, diciamone il lato oscuro.
Caro Nicholls non hai fatto breccia nel mio cuore, ma ti sei guadagnato una seconda opportunità con "Un dolore così dolce" che attende in libreria, mi raccomando non deludermi un'altra volta!
VALUTAZIONE: ★★★

Commenti

Post popolari in questo blog

Il cuore segreto delle cose - recensione

Buongiorno lettori❤ A Giugno è tornata in libreria Madeleine St. John , con il secondo volume della trilogia di Notting Hill , per Garzanti , che ringrazio nella gentilezza dell'invio della copia del libro: " Il cuore segreto delle cose ". Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: IL CUORE SEGRETO DELLE COSE AUTORE: MADELEINE ST. JOHN DATA DI PUBBLICAZIONE: 24 GIUGNO 2021 CASA EDITRICE: GARZANTI GENERE: ROMANZO PAGINE: 208 PREZZO: 15.20/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA Le case basse e colorate di Notting Hill le sfilano accanto. Nicola è uscita per comprare le sigarette - solo pochi minuti - ma quando rientra in casa tutto è cambiato. Jonathan, il compagno di tanti anni, sembra lo stesso uomo che l'ha salutata poco prima, se non fosse per il suo sguardo e quelle parole: dovremmo separarci. Quando Nicola capisce che non si tratta di uno scherzo, ma dell'amara realtà, lascia l'appartamento e si tra

La bisbetica domata - recensione

Buongiorno lettori❤ Nuova recensione per uno dei tanti gruppi di lettura che mi terrà compagnia nei mesi a venire. Questa volta ci spostiamo nella sfera dei classici teatrali con William Shakespeare e la sua commedia " La bisbetica domata " nell'edizione Feltrinelli Editore per la collana Universale Economica Feltrinelli . Vediamo le mie impressioni al suo termine, raccolte nell'articolo di seguito. Buone letture❤ TITOLO: LA BISBETICA DOMATA AUTORE: WILLIAM SHAKESPEARE DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 MARZO 2019 (EDIZIONE IN FOTO) CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI GENERE: COMMEDIA TEATRALE PAGINE: 305 PREZZO: 8.55/EBOOK 2.99 Link Amazon TRAMA Petruccio è un avventuriero che parte da Verona e va a cercare fortuna a Padova. È un maschio giovane, forte e avvenente, assai dotato, e ha quella libertà di movimento che agli uomini è pienamente concessa nell'Italia immaginata da Shakespeare – così come nella sua Inghilterra. E qu

Tutto il sole che c'è - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo di una saga famigliare inclusiva e inglobante, che abbraccia buona parte del Novecento e che, poco alla volta, si farà strada nel cuore di voi lettori. Un grande grazie a La nave di Teseo per il gentilissimo invio di " Tutto il sole che c'è " di Antonella Boralevi . Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: TUTTO IL SOLE CHE C'E' AUTORE: ANTONELLA BORALEVI DATA DI PUBBLICAZIONE: 18 MARZO 2021 CASA EDITRICE: LA NAVE DI TESEO GENERE: ROMANZO PAGINE: 692 PREZZO: 19.00/EBOOK 10.99 Link Amazon TRAMA 10 giugno 1940. Mentre l’Italia di Mussolini entra in guerra, nel giardino incantato di una villa in Toscana quattro ragazzi giocano a tennis. La Storia irrompe dentro la loro giovinezza beata e li costringe a prendere in mano la propria vita. La Contessina Ottavia Valiani ha quattordici anni e il sole addosso. La sorella minore, Verdiana, la spia dall’ombra. È timida, bruttina, forse