Passa ai contenuti principali

Il conte di Montecristo - recensione

Buongiorno lettori❤
Oggi vi parlo di una lettura che, per me, è stata una vera e propria sfida, accolta e superata senza troppe difficoltà. Ho deciso, nel mese di Settembre, di aderire al gruppo di lettura sulla letteratura Francese di @manumomelibri, che prevedeva "Il conte di Montecristo" di Alexandre Dumas, scelto nell'edizione Feltrinelli Editore. Nell'articolo di seguito, come sempre, tutte le mie impressioni e qualche curiosità al suo termine.
Buone letture❤


TITOLO: IL CONTE DI MONTECRISTO
AUTORE: ALEXANDRE DUMAS
DATA DI PUBBLICAZIONE: 04 GIUGNO 2014 (EDIZIONE IN FOTO)
CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE
COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI
GENERE: CLASSICO
PAGINE: 1191
PREZZO: 14.25/EBOOK 2.99


TRAMA

Da capolavoro del romanzo popolare a capolavoro del romanzo: la storia della fortuna de "Il conte di Montecristo" si potrebbe condensare nella lenta caduta di un aggettivo. Fin dal suo primo apparire, in quella Francia degli anni Quaranta dell'Ottocento che era il più fervido e convulso laboratorio delle rivoluzioni europee, la storia dell'eroe borghese Edmond Dantès, eponimo della sfortuna e dell'ingiustizia, che si trasforma in spietato giustiziere, fu accolta dalle migliaia di avidi lettori di feuilleton come la più iperbolica incarnazione dello spirito del tempo. Un successo fulmineo, sancito dall'immediato passaggio all'edizione in volume e da un incredibile numero di ristampe e traduzioni. Ma fin da subito, quell'aggettivo, "popolare", suonò, in tutta una parte della critica colta, come una netta discriminazione, se non come una condanna. Al contrario, il "Montecristo" deve oggi essere situato nel posto che merita: all'apice della più felice stagione del romanzo europeo.

RECENSIONE - COMMENTO

La mia personale soddisfazione letteraria di questo 2020 è stata quella di affrontare un grande classico senza troppe paure. Paure di cosa direte voi? 
Innanzitutto il mio rapporto con gli autori francesi, a parte qualche rara eccezione, non è dei più idilliaci, dal momento che trovo la loro scrittura molto descrittiva, quasi troppo poetica e pedante. 
Poi mi trovavo davanti a uno dei capolavori della letteratura mondiale di tutti i tempi, amato da più generazioni, divenuto film di successo e oggetto di numerose ristampe nel corso degli anni.
Infine il numero di pagine. Questa edizione che ho scelto conta più di mille pagine, con un font abbastanza piccolo che spesso mi ha messo in difficoltà, soprattutto leggendo di sera quando la stanchezza era più evidente.
Ma nonostante tutto questo sono davvero contenta e soddisfatta di non essermi fermata ai pregiudizi, al tomo che avevo di fronte e all'importanza della storia.
"Il conte di Montecristo" è uno dei romanzi più completi che abbia letto negli ultimi anni, uno di quei libri che, sfogliata l'ultima pagina, senti che il mese impiegato, o più, nella sua lettura, ha dato dei frutti, ti ha lasciato emozioni e diversi spunti di riflessione.
Edmond Dantès è un personaggio dai mille volti e sfaccettature, uno di quelli che riesce a raggirare e ingannare anche il lettore se, per un attimo, perde il filo dell'attenzione. Giovane uomo in procinto di sposarsi e divenire primo marinaio della nave mercantile che lo ha appena riportato in patria, Edmond si trova al centro dalla gelosia e dalla meschinità umana.
Due difficili sentimenti capaci di rovinare per sempre la felicità di un uomo, spegnendone la luce della vita e rendendolo avido di vendetta.
Vendetta che verrà perpetrata nel corso di numerosi anni, atta a rovinare per sempre i suoi nemici, traditori che lo hanno rinnegato, mettendolo nelle mani della menzogna e della giustizia.
Un romanzo che si svolge su diversi piani narrativi, facendo parlare tutti quanti i personaggi, da giovani a uomini e donne di mondo, permettendo al lettore di seguirne la vita e l'evoluzione, sia al cospetto di Edmond sia alla sua trama nei loro confronti.
Edmond, come vi dicevo, lo considero "uomo dai mille volti", assumendo identità fantasiose e differenti che avranno sempre la soluzione pronta in ogni occasione, sapendosi mostrare anima magnanima con chi davvero gli sta a cuore; ma al contempo giudice senza sconti con chi ha distrutto il suo futuro.
"Il conte di Montecristo" intreccia la trama frutto dell'autore, con la storia francese, ovvero il periodo che coincide con il ritorno in patria di Napoleone dopo l'esilio all'Isola d'Elba e la monarchia di Luigi XVIII.
Nonostante queste incursioni storiche, ho trovato una continua fluidità narrativa, anche e soprattutto nei momenti puramente descrittivi, che siano storici, degli ambienti o della pazzia umana.
Ad oggi sono convinta che il capolavoro di Alexandre Dumas, noto anche per il ciclo de "I tre moschettieri", sia uno di quei classici che, almeno una volta nella vita, ogni lettore dovrebbe affrontare. Per la tematica affrontata, quella gelosia sempre troppo attuale e che spesso non permette di prevedere in maniera lucida le sue conseguenze. Come la cattiveria e le privazioni influiscano a fondo sull'animo delle persone, rendendole a volte cieche e altre troppo lucide e con un piano ben preciso e architettato. Come l'essere imprigionato per decine di anni modifichi per sempre le priorità di una persona, lasciando quella sete, quella rabbia da restituire, gradualmente e con una certa diplomazia.
Sembra quasi un paradosso, ma ho trovato moltissima diplomazia negli atteggiamenti e nei pensieri di Edmond, sempre lucido e calmo, mai avventato, ma calcolatore al centesimo.
Potrei scrivere pagine e pagine di pensieri al termine di questa lettura, ma spero vivamente di aver stuzzicato quel tanto che basta la vostra curiosità, avervi trasmesso un po' di sensazioni positive e, perché no, aver affievolito un po' dei vostri timori.

VALUTAZIONE: ★★★★★
  

Commenti

Post popolari in questo blog

Il cuore segreto delle cose - recensione

Buongiorno lettori❤ A Giugno è tornata in libreria Madeleine St. John , con il secondo volume della trilogia di Notting Hill , per Garzanti , che ringrazio nella gentilezza dell'invio della copia del libro: " Il cuore segreto delle cose ". Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: IL CUORE SEGRETO DELLE COSE AUTORE: MADELEINE ST. JOHN DATA DI PUBBLICAZIONE: 24 GIUGNO 2021 CASA EDITRICE: GARZANTI GENERE: ROMANZO PAGINE: 208 PREZZO: 15.20/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA Le case basse e colorate di Notting Hill le sfilano accanto. Nicola è uscita per comprare le sigarette - solo pochi minuti - ma quando rientra in casa tutto è cambiato. Jonathan, il compagno di tanti anni, sembra lo stesso uomo che l'ha salutata poco prima, se non fosse per il suo sguardo e quelle parole: dovremmo separarci. Quando Nicola capisce che non si tratta di uno scherzo, ma dell'amara realtà, lascia l'appartamento e si tra

Un matrimonio non premeditato - recensione

Buongiorno lettori❤ Ultime recensioni dell'anno in arrivo e oggi vi porto in casa Fazi Editore , che ringrazio ancora per la disponibilità e gentilezza nell'invio del nuovo romanzo, inedito in Italia, di Rebecca West : " Un matrimonio non premeditato ". Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: UN MATRIMONIO NON PREMEDITATO AUTRICE: REBECCA WEST DATA DI PUBBLICAZIONE: 28 OTTOBRE 2021 CASA EDITRICE: FAZI EDITORE GENERE: ROMANZO PAGINE: 396 PREZZO: 17.57/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA La giovane e bellissima Isabelle è una ricca vedova americana che arriva a Parigi per riprendersi dalla perdita del primo marito. Dopo una serie di corteggiamenti incontra Marc, il quale, semplicemente, è l’uomo sbagliato nel momento giusto. Nulla, o quasi, accomuna i promessi sposi: sono un uomo e una donna che decidono di unire le proprie vite più sulla spinta di forze e coincidenze estranee alla loro volontà che per una

Stirpe e vergogna - recensione

Buongiorno lettori❤ Nelle scorse settimane ho scoperto un'autrice che non conoscevo e, ora come ora, voglio recuperare anche le sue precedenti opere! Lei è Michela Marzano e, grazie a Rizzoli , " Stirpe e vergogna " è approdato nella mia libreria. Nell'articolo di seguito, come di consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: STIRPE E VERGOGNA AUTRICE: MICHELA MARZANO DATA DI PUBBLICAZIONE: 05 OTTOBRE 2021 CASA EDITRICE: RIZZOLI GENERE: ROMANZO PAGINE: 400 PREZZO: 18.05/EBOOK 10.99 Link Amazon TRAMA Michela Marzano intreccia il passato familiare alle pagine più controverse della storia del nostro Paese. Michela non sapeva. Per tutta la vita si è impegnata a stare dalla parte giusta: i fascisti erano gli altri, quelli contro cui lottare. Finché un giorno scopre il passato del nonno, fascista convinto della prima ora. Perché nessuno le ha mai detto la verità? Era un segreto di cui vergognarsi oppure un pezzo di storia inconsciamente canc