Passa ai contenuti principali

Infanzia - recensione

Buongiorno lettori❤
Oggi vi parlo del primo volume di una nuova trilogia, riscoperta e portata in Italia da Fazi Editore, che ringrazio per l'invio della copia del libro.
"Infanzia" di Tove Ditlevsen inaugura la trilogia di Copenaghen.
Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine.
Buone letture❤


TITOLO: INFANZIA
SERIE: TRILOGIA DI COPENAGHEN #1
AUTRICE: TOVE DITLEVSEN
DATA DI PUBBLICAZIONE: 24 MARZO 2022
CASA EDITRICE: FAZI EDITORE
GENERE: ROMANZO
PAGINE: 150
PREZZO: 14.25/EBOOK 8.99


TRAMA

La piccola Tove vive con i genitori e il fratello maggiore in un quartiere operaio di Copenaghen. Il padre, uomo schivo dalle simpatie socialiste, si barcamena passando da un impiego saltuario all’altro. La madre è distante, irascibile e piena di risentimento: non è facile prevedere i suoi stati d’animo e soddisfare i suoi desideri. A scuola Tove si tiene in disparte, dentro di sé è convinta di essere incapace di stabilire veri rapporti con i coetanei; fa però amicizia con la selvaggia Ruth, una bambina del suo quartiere che la inizia ai segreti degli adulti. Eppure anche con lei Tove indossa una maschera, non si svela né all’amica né a nessun altro. La verità è che desidera soltanto scrivere poesie: le custodisce in un album gelosamente nascosto, soprattutto da quando il padre le ha detto che le donne non possono essere scrittrici. Sempre più chiara, in Tove, è la sensazione di trovarsi fuori posto: la sua capacità di osservazione, lucida, inesorabile, ma al tempo stesso sensibilissima, le fa apparire estranea l’infanzia che sta vivendo, come se fosse stata pensata per un’altra bambina. Le sta stretta, quest’infanzia, eppure comincerà a rimpiangerla nell’attimo stesso in cui se la lascerà alle spalle.

RECENSIONE - COMMENTO

"Infanzia" è la riscoperta dell'anno; fortemente voluto da Fazi Editore, ci regala la possibilità di conoscere da vicino, e dall'interno, la vita della romanziera danese vissuta negli anni '90 Tove Ditlevsen.
Primo volume della trilogia di Copenaghen, come se ne deduce dal titolo, si ripercorre l'infanzia dell'autrice fino ai suoi tredici-quattordici anni, quando il mondo adulto inizia ad affacciarsi al periodo che dovrebbe essere più ricco di gioie e serenità.
Scopriremo nel corso del tempo che la vita di Tove Ditlevsen è stata tutto fuorché semplice; travagliata e sempre accompagnata da un senso di spaesamento, quel non essere mai al posto giusto, occupando uno spazio non proprio.
Tove cresce in un quartiere operario di Copenaghen, con un fratello maggiore verso cui vanno le considerazioni della famiglia più consistenti, un padre non in grado di mantenere un lavoro stabile e una madre che la zittisce solo con uno sguardo.
Un ambiente non di certo stimolante quello che circonda la piccola Tove, che tuttavia riesce a coltivare la sua segreta passione, quella per la scrittura.
Il suo quaderno di poesie è una sorta di prezioso tesoro, da custodire al sicuro da occhi indiscreti, ma ancor più da chi crede che una donna non possa affacciarsi al mondo della scrittura e della letteratura in generale.
"Infanzia" è un romanzo breve, si legge in poche ore, che racchiude in se tante emozioni e stati d'animo. Non solo quelli di Tove che iniziamo a conoscere e ad accompagnare nella sua crescita, ma anche quelli del lettore che si trova davanti continui spunti di riflessione su tematiche quali l'infanzia, l'estrazione sociale e l'ambiente domestico in cui si vive.
Proprio quest'ultimo, secondo me, è quello che più ha influenzato e modellato il carattere di Tove, non riuscendo a smussarne gli angoli, ma lasciandole sempre un senso di inadempiezza, l'idea di essere sbagliata o di atteggiarsi in modi inappropriati quando invece si cerca la considerazione che la sola infanzia richiede. Uno sguardo sorridente, una carezza o un attimo di ascolto sono ciò che i bambini ricercano, non sempre esplicitandone il bisogno, dal momento che è il mondo adulto che dovrebbe rendersi conto delle loro necessità, nonostante sia quanto di più difficile l'essere umano sia chiamato a riconoscere.

VALUTAZIONE: ★★★★☆

Commenti

Post popolari in questo blog

Il cuore segreto delle cose - recensione

Buongiorno lettori❤ A Giugno è tornata in libreria Madeleine St. John , con il secondo volume della trilogia di Notting Hill , per Garzanti , che ringrazio nella gentilezza dell'invio della copia del libro: " Il cuore segreto delle cose ". Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: IL CUORE SEGRETO DELLE COSE AUTORE: MADELEINE ST. JOHN DATA DI PUBBLICAZIONE: 24 GIUGNO 2021 CASA EDITRICE: GARZANTI GENERE: ROMANZO PAGINE: 208 PREZZO: 15.20/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA Le case basse e colorate di Notting Hill le sfilano accanto. Nicola è uscita per comprare le sigarette - solo pochi minuti - ma quando rientra in casa tutto è cambiato. Jonathan, il compagno di tanti anni, sembra lo stesso uomo che l'ha salutata poco prima, se non fosse per il suo sguardo e quelle parole: dovremmo separarci. Quando Nicola capisce che non si tratta di uno scherzo, ma dell'amara realtà, lascia l'appartamento e si tra

Un matrimonio non premeditato - recensione

Buongiorno lettori❤ Ultime recensioni dell'anno in arrivo e oggi vi porto in casa Fazi Editore , che ringrazio ancora per la disponibilità e gentilezza nell'invio del nuovo romanzo, inedito in Italia, di Rebecca West : " Un matrimonio non premeditato ". Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: UN MATRIMONIO NON PREMEDITATO AUTRICE: REBECCA WEST DATA DI PUBBLICAZIONE: 28 OTTOBRE 2021 CASA EDITRICE: FAZI EDITORE GENERE: ROMANZO PAGINE: 396 PREZZO: 17.57/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA La giovane e bellissima Isabelle è una ricca vedova americana che arriva a Parigi per riprendersi dalla perdita del primo marito. Dopo una serie di corteggiamenti incontra Marc, il quale, semplicemente, è l’uomo sbagliato nel momento giusto. Nulla, o quasi, accomuna i promessi sposi: sono un uomo e una donna che decidono di unire le proprie vite più sulla spinta di forze e coincidenze estranee alla loro volontà che per una

Stirpe e vergogna - recensione

Buongiorno lettori❤ Nelle scorse settimane ho scoperto un'autrice che non conoscevo e, ora come ora, voglio recuperare anche le sue precedenti opere! Lei è Michela Marzano e, grazie a Rizzoli , " Stirpe e vergogna " è approdato nella mia libreria. Nell'articolo di seguito, come di consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: STIRPE E VERGOGNA AUTRICE: MICHELA MARZANO DATA DI PUBBLICAZIONE: 05 OTTOBRE 2021 CASA EDITRICE: RIZZOLI GENERE: ROMANZO PAGINE: 400 PREZZO: 18.05/EBOOK 10.99 Link Amazon TRAMA Michela Marzano intreccia il passato familiare alle pagine più controverse della storia del nostro Paese. Michela non sapeva. Per tutta la vita si è impegnata a stare dalla parte giusta: i fascisti erano gli altri, quelli contro cui lottare. Finché un giorno scopre il passato del nonno, fascista convinto della prima ora. Perché nessuno le ha mai detto la verità? Era un segreto di cui vergognarsi oppure un pezzo di storia inconsciamente canc