Passa ai contenuti principali

L'amore va nell'umido? - recensione

Buongiorno lettori♡
Oggi inizio con un grandissimo grazie a tutti gli uffici stampa che, in questo delicato momento, portano avanti il loro lavoro con tanta passione, attenzione e qualche coccola a noi blogger.
Perciò grazie a Mondadori per la lettura che mi ha proposto e che ho accolto con grande interesse: "L'amore va nell'umido? Raccolta differenziata dei miei disastri sentimentali" di Daniela Delle Foglie. Come sempre, nell'articolo che segue, tutte le mie impressioni.
Buone letture♡


TITOLO: L'AMORE VA NELL'UMIDO?
AUTORE: DANIELA DELLE FOGLIE
DATA DI PUBBLICAZIONE: 03 MARZO 2020
CASA EDITRICE: MONDADORI
GENERE: ROMANZO
PAGINE: 180
PREZZO: 17.10/EBOOK 9.99


TRAMA

"Se la merce è rimasta sullo scaffale, un motivo ci sarà..." Daniela, che passati i trent'anni osa essere ancora single, se l'è sentito dire più di una volta. È una frase che la fa arrabbiare, si rifiuta di essere paragonata a un barattolo esposto al supermercato, ma una parte di lei vuole sentirsi scelta, desiderata, ha bisogno che lo sguardo maschile certifichi che in fondo non è poi tanto male, anche se ogni volta che si guarda allo specchio vede solo un ammasso di imperfezioni da correggere, dentro e fuori. E così decide di farsi un profilo sulla app di incontri più gettonata del mondo, dove un sacco di sue amiche hanno trovato l'amore, o se non altro del sesso più o meno soddisfacente: Tinder. Questo libro è l'esilarante resoconto di un anno di incontri con uomini conosciuti on (e off) line, un fenomenale campionario di situazioni imbarazzanti e buchi nell'acqua, un bestiario straordinario di esemplari di maschio di ogni habitat e specie, dal bipolare stagionale allo Shrek di Roma Est, dal sosia di Padre Pio al turista americano in cerca della dolce vita. Ma è anche un manifesto in difesa dell'imperfezione e della confusione esistenziale, un vademecum per ragazze che non si piacciono abbastanza ed è, soprattutto, il prezioso racconto della stagione decisiva nella vita di una donna: quella in cui impara finalmente ad accettarsi, affrontando i fantasmi del passato e facendo pace con i propri reali desideri.

RECENSIONE - COMMENTO

Ogni lettore, almeno una volta al mese, ha bisogno di un libro che permetta di staccare la spina, passare qualche ora di spensieratezza, sedersi comodamente sul proprio divano e godersi una lettura rilassata e tranquilla.
Così è stato per me facendo la conoscenza di Daniela Delle Foglie e del suo romanzo, "L'amore va nell'umido?". Un titolo che può apparire forte, perché voler gettare un sentimento così bello e importante? Per giunta nel bidone dei rifiuti che più rifiuti di così non si può. Allora da cosa arriva questa scelta? Forse dalla condizione della protagonista, single alla soglia dei trent'anni, che non si vede bella allo specchio e non trova l'anima gemella. Vedere le proprie amiche accasarsi, vivere un appuntamento dietro l'altro, mentre lei resta come in stand-by, nell'attesa che qualcuno la noti, la porta a prendere una decisione improvvisa, quella che si prende senza ponderarne bene i pro e i contro: aprire un profilo su Tinder.
Così nel XXI secolo, ancora una volta, analizziamo le relazioni e i sentimenti all'epoca dei social network, dei siti di incontro online, degli appuntamenti al buio, ognuno con un suo grado di imbarazzo.
Conosciamo una sequenza di uomini, dalle varie particolarità: il bipolare che cambia umore ogni due ore, il sosia di Padre Pio che si crede elevato rispetto al genere umano, il turista americano in cerca di qualche ora di puro svago senza alcun coinvolgimento.
Un libro che si legge in maniera fluida, a tratti come se si assistesse al lavoro di Daniela, stand up comedian, che porta su carta esempi di ciò che accade ogni giorno nella realtà di molti di noi.
Una storia che parla anche di accettazione personale, riuscire a scorgere i nostri lati positivi dietro i difetti, che spesso sono i soli ad apparire allo specchio.
Quanto mai attuale è la scelta sia dello stile narrativo che del tema trattato dall'autrice: l'amore, gli incontri, la ricerca, quasi spasmodica, di chi riesca a completarci, renderci migliori e guardarci con occhi brillanti.
Tutto raccontato come si fa tra amiche, con consigli, suggerimenti e liste di persone da cui stare alla larga, insieme ai motivi legati alla scelta, dal momento che l'intento dell'autrice è parlare al suo interlocutore in maniera diretta, il più possibile rapida e istantanea.
Riuscirà la nostra protagonista nel suo intento? Sarà davvero Tinder il suo "posto nel mondo" o potrà vivere la favola romantica che ogni ragazza sogna?
Non vi resta che trascorrere un pomeriggio di piacevole rilassamento, trasportati da una lettura a tratti comica a tratti riflessiva, ma sempre concentrata sulla bellezza della vita, da accettare in tutte le sue sfaccettature, difficoltà, bellezze e delusioni; imparare da queste ultime e rimettersi in piedi a testa ancora più alta.
VALUTAZIONE: ★★★☆


Commenti

Post popolari in questo blog

Finché il caffè è caldo - recensione

Buongiorno lettori♥ Oggi vi parlo di una pubblicazione recente in collaborazione con Garzanti , che ringrazio per la copia che mi ha inviato, di " Finché il caffè è caldo " di Toshikazu Kawaguchi . Romanzo esordio di questo scrittore giapponese, porta al lettore una realtà che si affaccia molto al periodo che stiamo vivendo. Come sempre, tutte le mie impressioni le trovate nell'articolo che segue. Buone letture♥  TITOLO: FINCHE' IL CAFFE' E' CALDO AUTORE: TOSHIKAZU KAWAGUCHI DATA DI PUBBLICAZIONE: 12 MARZO 2020 CASA EDITRICE: GARZANTI GENERE: ROMANZO PAGINE: 177 PREZZO: 13.60/EBOOK 9.99 https://www.amazon.it/Finché-caffè-caldo-Toshikazu-Kawaguchi-ebook/dp/B0851H8PF7/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1CQ6MZNJEI1J3&dchild=1&keywords=finch%C3%A8+il+caff%C3%A8+%C3%A8+caldo&qid=1584980019&sprefix=finch%C3%A8%2Caps%2C228&sr=8-1 TRAMA In Giappone c'è una caffetteria speciale

La trama dei sogni - recensione

Buongiorno lettori♡ Concludiamo questa settimana densa di eventi con una nuova recensione, che coincide con il termine del Blog Tour dedicato a " La trama dei sogni " di Emily Pigozzi , pubblicato questa settimana da Sperling & Kupfer . Un romanzo ricco di emozioni, di intrecci narrativi e storici che vi consiglio di cuore come vostra lettura estiva. Al termine vi ripropongo il banner dell'evento, così se avete voglia potete recuperare qualche curiosità attorno al libro. Buone letture♡ TITOLO: LA TRAMA DEI SOGNI AUTORE: EMILY PIGOZZI DATA DI PUBBLICAZIONE: 07 LUGLIO 2020 CASA EDITRICE: SPERLING & KUPFER GENERE: ROMANZO PAGINE: 365 PREZZO: 16.06/EBOOK 8.99 https://www.amazon.it/trama-dei-sogni-Emily-Pigozzi-ebook/dp/B08BRVY1JM/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=la+trama+dei+sogni&qid=1594310354&sr=8-1 TRAMA Milano, oggi. Rossana Fiorentino non crede nei sogni. Non dopo esse

Il sapore delle parole inaspettate - recensione

Buongiorno lettori❤ Insieme al gruppo di lettura organizzato dall'autrice, Giulia Zorat , ho avuto occasione di leggere il suo romanzo, " Il sapore delle parole inaspettate ", partecipante al torneo letterario Io Scrittore del 2020 . Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: IL SAPORE DELLE PAROLE INASPETTATE AUTORE: GIULIA ZORAT DATA DI PUBBLICAZIONE: 14 MAGGIO 2020 EDITORE: IO SCRITTORE GENERE: ROMANZO PAGINE: 152 PREZZO: 14.25/EBOOK 3.99 Link Amazon TRAMA Mordere un sogno, strappare un sorriso, asciugare una lacrima. Cinque anime, cinque esistenze si perdono e si ritrovano dietro la porta di una minuscola patisserie ai margini di Parigi; Jacques e Josephine, capaci di impastare le loro vite con sapiente delicatezza, necessari l'una all'altro come ingredienti di un dolce mai finito. Irene, il cui sguardo racconta la capacità di equilibrare sbagli antichi e nuove possibilità; Enea il suo piccolo