Passa ai contenuti principali

La fidanzata d'America - recensione

Buongiorno lettori❤
Oggi vi parlo di una lettura che mi ha trasportata nel Centro Italia del 1920, tra povertà, famiglie numerose, politica in evoluzione e una ragazza che tenta di inseguire il sogno americano. Si tratta di "La fidanzata d'America" di Giusy Cafari Panico edito Castelvecchi Editore che ringrazio per l'invio della copia del libro.
Una lettura breve che porta alla luce uno spaccato di società ancora vivo nella memoria e nei ricordi di quelle generazioni che tramandano il loro passato.
Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine.
Buone letture❤


TITOLO: LA FIDANZATA D'AMERICA
AUTORE: GIUSY CAFARI PANICO
DATA DI PUBBLICAZIONE: 06 LUGLIO 2020
CASA EDITRICE: CASTELVECCHI
GENERE: ROMANZO BREVE
PAGINE: 135
PREZZO: 14.72


TRAMA

Abruzzo, 1920. In un affresco di un’Italia sofferente, sull’orlo del fascismo, tra miseria, sogni e ideali, il ritorno in paese di un giovane prete che, per una ferita di guerra, ha dovuto abbandonare la sua folgorante carriera e il ruolo privilegiato di confessore della Regina, cambia per sempre il destino della sorella, promessa sposa a un giovane emigrante. Ada si prepara a raggiungere il suo innamorato a Filadelfia, ma quando lui è finalmente in grado di spedirle i soldi per il viaggio, nasce il dilemma. La famiglia osteggia l’unione, gli interrogativi senza risposte sono troppi. In più il promesso sposo è imparentato con una famiglia di briganti e in America è iscritto ai sindacati e lotta per i diritti dei lavoratori. Ad Ada si prospetta una nuova possibilità. Partire o restare?

RECENSIONE - COMMENTO

In questo romanzo breve Giusy Cafari Panico prende per mano il lettore e lo accompagna in un paesino dell'Abruzzo del 1920. Conosciamo qui Ada e la sua famiglia, il padre, la matrigna, i fratellini e il ritorno del fratello prete, ferito in guerra e di salute cagionevole.
Ada è una ragazza semplice, dai solidi valori famigliari trasmessi dal padre, rimasto vedovo dopo la morte della prima moglie a seguito della nascita del figlio maschio. Ada crede nell'amore puro e innocente che trova, dopo sguardi celati e sorrisi nascosti, in Bettuccio, un giovane sarto del paese che ha legami con una famiglia di briganti. Bettuccio sembra il classico giovanotto di bell'aspetto, ligio al suo dovere di lavoratore e pronto a farsi carico di una famiglia.
Per realizzare il suo desiderio sceglie una delle vie più ambite dagli italiani del post Prima Guerra Mondiale, quando carestia e povertà ne facevano da padrona: il viaggio verso gli Stati Uniti d'America. Un viaggio in nave lungo e difficoltoso, esposti a possibili malattie, intemperie e un non caloroso benvenuto. In quegli anni gli italiani lavoravano nelle piantagioni, come servi delle famiglie benestanti o nelle grandi industrie che nascevano oltre oceano.
In quegli anni il sogno di un popolo si traduce in questi due giovani, Ada e Bettuccio, che credono di avere davanti un futuro possibile.
Eppure il ritorno a casa del fratello malato pone mille dubbi alla giovane Ada che, poco alla volta, sente sempre più lontano quell'uomo che credeva, nonostante tutto, di amare. Un uomo che inizia a sfumare nella sua mente, divenire un ricordo inconsistente, anche davanti alla presenza ben solida di Giuseppe, giovane ben voluto dalla sua famiglia, amico del fratello di Nicola e assiduo frequentatore della sua casa.
"La fidanzata d'America" è un romanzo breve che racconta un'epoca, una società e tutti quei segreti famigliari, le gelosie tra le mura domestiche, i silenzi perpetrati negli anni per non rovinare l'onore delle persone. Ada incarna la giovinezza e le sue difficoltà, il desiderio e la paura che ne scaturisce, i primi incontri con la passione e il timore di non sentirsi mai amata.
Molto interessante il capitolo che permette di fare "un salto indietro" nella storia, che risulta il più lungo rispetto agli altri, e che racconta del primo incontro tra Ada e Bettuccio, quello di una ragazza pura e di un ragazzotto furbo e scaltro.
Giusy Cafari Panico con questo libro ha dato vita a una narrazione fluida e una storia piacevole, che ricorda i pomeriggi trascorsi in compagnia dei nonni a sentire le loro storie di vita, quell'Italia che da una parte cerca la ricostruzione e dall'altra inizia a essere oscurata dall'ombra del Fascismo che, nutrendosi di insofferenza, aspira a salire al potere.

VALUTAZIONE: ★★★☆

Commenti

Post popolari in questo blog

La bisbetica domata - recensione

Buongiorno lettori❤ Nuova recensione per uno dei tanti gruppi di lettura che mi terrà compagnia nei mesi a venire. Questa volta ci spostiamo nella sfera dei classici teatrali con William Shakespeare e la sua commedia " La bisbetica domata " nell'edizione Feltrinelli Editore per la collana Universale Economica Feltrinelli . Vediamo le mie impressioni al suo termine, raccolte nell'articolo di seguito. Buone letture❤ TITOLO: LA BISBETICA DOMATA AUTORE: WILLIAM SHAKESPEARE DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 MARZO 2019 (EDIZIONE IN FOTO) CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI GENERE: COMMEDIA TEATRALE PAGINE: 305 PREZZO: 8.55/EBOOK 2.99 Link Amazon TRAMA Petruccio è un avventuriero che parte da Verona e va a cercare fortuna a Padova. È un maschio giovane, forte e avvenente, assai dotato, e ha quella libertà di movimento che agli uomini è pienamente concessa nell'Italia immaginata da Shakespeare – così come nella sua Inghilterra. E qu

Per strada è la felicità - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo di un'uscita recentissima, in libreria da ieri e per la quale ringrazio Ponte alle Grazie Editore per la copia che mi ha inviato. Si tratta di " Per strada è la felicità ", nuovo romanzo di Ritanna Armeni . Nell'articolo di seguito, al consueto, le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: PER STRADA E' LA FELICITA' AUTORE: RITANNA ARMENI DATA DI PUBBLICAZIONE: 06 MAGGIO 2021 CASA EDITRICE: PONTE ALLE GRAZIE GENERE: ROMANZO PAGINE: 245 PREZZO: 15.20/EBOOK 8.99 Link Amazon TRAMA Rosa è una brava ragazza di provincia che arriva a Roma a vent'anni con l'obiettivo di laurearsi e trovare un lavoro. Ma siamo alla vigilia del Sessantotto e il fermento della rivolta abita ovunque: nei viali dell'università, sugli striscioni delle piazze, ai cancelli delle fabbriche. Quando il movimento studentesco esplode tutto cambia, anche Rosa. In quei mesi incandescenti in cui si occupano le facoltà, si scatena la vio

Sempre con te - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo dell'ultimo libro di Mattia Ollerongis edito Sperling & Kupfer , che ringrazio per l'invio della copia, " Sempre con te ". Dopo la scoperta di questo autore ho seguito e letto tutte le sue pubblicazioni, ma la storia di Kamilla mi ha colpita per un preciso motivo. Per scoprirlo vi invito a proseguire l'articolo di seguito dove, al consueto, troverete tutte le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: SEMPRE CON TE AUTORE: MATTIA OLLERONGIS DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 OTTOBRE 2020 CASA EDITRICE: SPERLING & KUPFER GENERE: ROMANZO PAGINE: 199 PREZZO: 9.40/EBOOK 5.99 Link Amazon TRAMA Non si sceglie di nascere con la paura: succede e basta. Il futuro spaventa, ma, se ci sono pericoli che si possono evitare, altri si devono affrontare. Riuscire a farlo dipende unicamente da noi. Kamilla ha solo sette anni quando una folla di bambini ancora sconosciuti, ma pronti a giudicarla, diventa l'insormontabile ostacolo da superare.