Passa ai contenuti principali

Blu - recensione

Buongiorno lettori❤
Oggi vi parlo di una pubblicazione odierna che, grazie alla collaborazione con Fazi Editore, ho avuto il piacere di leggere in anteprima. Il libro in questione è "Blu" di Giorgia Tribuiani. Nell'articolo che segue, al consueto, le mie impressioni al suo termine.
Buone letture❤


TITOLO: BLU
AUTORE: GIORGIA TRIBUIANI
DATA DI PUBBLICAZIONE: 25 MARZO 2021
CASA EDITRICE: FAZI EDITORE
GENERE: ROMANZO
PAGINE: 255
PREZZO: 15.20/EBOOK 9.99


TRAMA

Ginevra, per tutti Blu fin da bambina, ha diciassette anni, frequenta il liceo artistico ed è una ragazza solitaria intrappolata in un mondo tutto suo fatto di rituali ossessivi e gesti scaramantici. I suoi genitori sono divorziati e Blu vive con la madre, una donna che lavora molto ed è spesso fuori casa. Blu ha un fidanzato, che non riesce a lasciare perché divorata dai sensi di colpa, un ragazzo che vorrebbe amare e di cui, invece, sopporta appena la presenza. L’unica cosa che ama davvero è l’arte, e disegnare risulta un’attività in cui dimostra di avere talento. Così, quando durante una gita scolastica assiste a un’esibizione di performance art, resta folgorata da quel modo di esprimere l’atto creativo e dall’artista stessa, fino a sviluppare per lei una vera e propria ossessione. A questo punto, i pensieri maniacali si fanno via via più opprimenti, finché la sua determinazione a essere una brava ragazza la porta a vivere uno sdoppiamento della personalità subdolo e pericoloso.

RECENSIONE - COMMENTO

Leggere "Blu" è come trovarsi nella spirale della vita adolescenziale. Leggere le parole di Giorgia Tribuiani porta a porsi mille domande, a gestire mille dubbi, a chiedersi come si possa prevenire. Cosa? Chi? Perché? Sono tutti quesiti che frullano nella testa del lettore che segue la vita di Ginevra, diciassettenne amante del disegno e dell'arte, che viene fagocitata da una vita di cui non ne è più padrona. Blu comanda; Blu decide; Blu è la ragazza buona, Ginevra no. Ma chi sono Ginevra e Blu, se non la medesima persona vittima di se stessa?
"Blu" è un romanzo profondamente doloroso, che tratta temi, a mio avviso, poco affrontati: lo sdoppiamento d'identità, l'ossessione e la solitudine.
Ginevra cresce insieme al suo senso di inadeguatezza, dovuto anche alla separazione dei genitori, all'essersi sempre sentita esclusa dalle amicizie, al non riuscire ad amare una sorella giunta all'improvviso e al non essere in grado di perdonarsi. I suoi sensi di colpa la divorano, la costringono a cercare rifugio nell'altra se, in Blu, che in qualità di doppio, è la parte ingombrante, la parte di lei che necessita di essere vista.
La lettura di "Blu" richiede un pizzico di attenzione in più, poiché a tratti la narrazione è come un flusso di coscienza, tutti i suoi pensieri non trovano freno e si sfogano nelle pagine, nelle parole dell'autrice, davanti agli occhi del lettore.
Non ci sono dialoghi virgolettati, ma anch'essi inglobati nel racconto, amalgamati ad esso, perché ciò che l'autrice vuole porre all'attenzione, non sono le parole, ma i gesti. Gesti che mostrano ossessioni, manie, disturbi; gesti che fanno male a chi legge, che fanno star male per Ginevra, Blu e per tutti quegli adolescenti che non riescono a esprimere a parole il proprio stato d'animo. Tutti quei ragazzi e ragazze che non hanno il coraggio di confessare al proprio compagno, o compagna, di non ricambiare i sentimenti; che non riescono a parlare in famiglia di ambizioni, sogni o paure; che sfogano in altra maniera il loro dolore.
Ecco "Blu" è tutto questo, un vortice di emozioni che non si risparmiano, e non risparmiano nessuno. Uno di quei libri che consiglio a genitori che hanno figli in età adolescenziale. Un testo per chi vuole esplorare un mondo così complicato e delicato, un mondo che va salvaguardato e aiutato, poiché troppo spesso ci si rischia di auto-isolarsi per timore di essere inappropriati, quando le soluzioni sono a decine e decine, e il mondo adulto deve essere pronto a divenire supporto e àncora alle nuove generazioni.

VALUTAZIONE: ★★★★☆

Commenti

Post popolari in questo blog

La bisbetica domata - recensione

Buongiorno lettori❤ Nuova recensione per uno dei tanti gruppi di lettura che mi terrà compagnia nei mesi a venire. Questa volta ci spostiamo nella sfera dei classici teatrali con William Shakespeare e la sua commedia " La bisbetica domata " nell'edizione Feltrinelli Editore per la collana Universale Economica Feltrinelli . Vediamo le mie impressioni al suo termine, raccolte nell'articolo di seguito. Buone letture❤ TITOLO: LA BISBETICA DOMATA AUTORE: WILLIAM SHAKESPEARE DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 MARZO 2019 (EDIZIONE IN FOTO) CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI GENERE: COMMEDIA TEATRALE PAGINE: 305 PREZZO: 8.55/EBOOK 2.99 Link Amazon TRAMA Petruccio è un avventuriero che parte da Verona e va a cercare fortuna a Padova. È un maschio giovane, forte e avvenente, assai dotato, e ha quella libertà di movimento che agli uomini è pienamente concessa nell'Italia immaginata da Shakespeare – così come nella sua Inghilterra. E qu

Sempre con te - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo dell'ultimo libro di Mattia Ollerongis edito Sperling & Kupfer , che ringrazio per l'invio della copia, " Sempre con te ". Dopo la scoperta di questo autore ho seguito e letto tutte le sue pubblicazioni, ma la storia di Kamilla mi ha colpita per un preciso motivo. Per scoprirlo vi invito a proseguire l'articolo di seguito dove, al consueto, troverete tutte le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: SEMPRE CON TE AUTORE: MATTIA OLLERONGIS DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 OTTOBRE 2020 CASA EDITRICE: SPERLING & KUPFER GENERE: ROMANZO PAGINE: 199 PREZZO: 9.40/EBOOK 5.99 Link Amazon TRAMA Non si sceglie di nascere con la paura: succede e basta. Il futuro spaventa, ma, se ci sono pericoli che si possono evitare, altri si devono affrontare. Riuscire a farlo dipende unicamente da noi. Kamilla ha solo sette anni quando una folla di bambini ancora sconosciuti, ma pronti a giudicarla, diventa l'insormontabile ostacolo da superare.

Solo un ragazzo - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo della lettura di Gennaio all'interno del gdl #ioleggoeinaudi , ovvero " Solo un ragazzo " di Elena Varvello , per l'appunto edito Einaudi . Una storia molto particolare che abbraccia temi quanto mai moderni. Nell'articolo di seguito, al consueto, le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: SOLO UN RAGAZZO AUTORE: ELENA VARVELLO DATA DI PUBBLICAZIONE: 01 SETTEMBRE 2020 CASA EDITRICE: EINAUDI  GENERE: ROMANZO PAGINE: 192 PREZZO: 17.57/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA "Tutta la verità. Ma obliqua. Intraducibile Emily Dickinson, se non con nuove figure, nuove immagini, una nuova storia. È quello che fa Elena Varvello con "Solo un ragazzo", che a sua volta è la risposta semplice e assoluta a una domanda che urge per tutto il libro: «Che cosa sei?» È ciò che chiedono i padri e che soffrono le madri di fronte all'enigma dell'adolescenza. Un'età che fugge e sfugge, un'età malvagia e innocente, che conserva e sp