Passa ai contenuti principali

L'isola dell'abbandono - recensione

Buongiorno lettori❤
La scorsa settimana ho scelto la compagnia di un recupero di lettura, un'acquisto della scorsa estate: "L'isola dell'abbandono" di Chiara Gamberale edito Feltrinelli, per la collana Universale Economica Feltrinelli.
Nell'articolo di seguito, al consueto, le mie impressioni al suo termine.
Buone letture❤


TITOLO: L'ISOLA DELL'ABBANDONO
AUTORE: CHIARA GAMBERALE
DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 FEBBRAIO 2019
CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE
COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI
GENERE: ROMANZO
PAGINE: 224
PREZZO: 9.02/EBOOK 6.99


TRAMA

Pare che l'espressione "piantare in asso" si debba a Teseo che, uscito dal labirinto grazie all'aiuto di Arianna, anziché riportarla con sé da Creta ad Atene, la lascia sull'isola di Naxos. In Naxos: in asso, appunto. Proprio su quell'isola, l'inquieta e misteriosa protagonista di questo romanzo sente l'urgenza di tornare. È lì che, dieci anni prima, è stata abbandonata da Stefano, il suo primo, disperato amore, e sempre lì ha conosciuto Di, un uomo capace di metterla a contatto con parti di sé che non conosceva e con la sfida estrema per una persona come lei: rinunciare alla fuga. Che cosa è davvero finito, che cosa è cominciato su quell'isola? Solo adesso lei riesce a chiederselo, perché è appena diventata madre e deve fare i conti con il padre di suo figlio e con la loro difficoltà a considerarsi una famiglia. Dialogando con il mito sull'abbandono più famoso della storia dell'umanità e con i fumetti per bambini con cui la protagonista interpreta la realtà, Chiara Gamberale ci mette a tu per tu con le nostre fatali trasformazioni, con il miracolo e la violenza della vita, quando irrompe e ci travolge, perché qualcuno nasce, qualcuno muore, perché un amore comincia o finisce.

RECENSIONE - COMMENTO

Qualche anno fa mi ero imbattuta nella scrittura di Chiara Gamberale con "Per dieci minuti", un romanzo breve sulle piccole attenzioni quotidiane, quei gesti che temiamo e che, invece, scopriamo essere essenziali per superare diverse difficoltà.
Non avevo più approfondito le sue storie, fino a quando non mi sono trovata davanti a questa copertina, che racconta di solitudine, di attimi di intima riflessione.
"L'isola dell'abbandono" è un viaggio interiore, quello della protagonista, dal suo essere appena diventata madre, al passato da ripercorrere; un amore vissuto, forte e impulsivo, eppure costellato di bassi, più che di alti. Una quotidianità che si riscopre, improvvisamente, difficile da sostenere, nonostante i piccoli gesti per riportare l'amato dalla propria parte.
Titolo emblematico, un'isola che anticipa una vacanza, quella tra la protagonista e Stefano, che si trasforma in un attimo che si cristallizza nel tempo, l'immobilità della protagonista che subisce l'ennesimo colpo di testa del compagno. Un'isola che si scopre anche luogo dove guardarsi dentro, dove imparare a convivere con la separazione, la perdita, nonché il puro abbandono. Un luogo, però, che diviene anche simbolo di rinascita, che tra queste pagine rappresenta l'apertura e la chiusura di un cerchio. Dall'attonimento, l'attimo di smarrimento vissuto, alla felicità inaspettata che passa da un improvviso arrivo a un futuro costruito in dieci anni di cambiamenti.
Naxos sarà "croce e delizia" della protagonista: un luogo dove i colori, i rumori delle onde, i profumi delle botteghe, raccontano come amore e solitudine spesso convivano più di quanto sia pensabile. Se amore è essere in due, tra queste pagine sarà anche essere uno, guardare se stessi attraverso gli occhi di chi ci circonda per comprendere quanto sia necessario specchiarsi nelle pozze dell'anima e divenire consapevoli di chi sia il proprio duo, la parte mancante e fondante di te, il sostegno, la casa e la cura a quella "malattia" chiamata amore.

VALUTAZIONE: ★★★☆

Commenti

Post popolari in questo blog

La trama dei sogni - recensione

Buongiorno lettori♡ Concludiamo questa settimana densa di eventi con una nuova recensione, che coincide con il termine del Blog Tour dedicato a " La trama dei sogni " di Emily Pigozzi , pubblicato questa settimana da Sperling & Kupfer . Un romanzo ricco di emozioni, di intrecci narrativi e storici che vi consiglio di cuore come vostra lettura estiva. Al termine vi ripropongo il banner dell'evento, così se avete voglia potete recuperare qualche curiosità attorno al libro. Buone letture♡ TITOLO: LA TRAMA DEI SOGNI AUTORE: EMILY PIGOZZI DATA DI PUBBLICAZIONE: 07 LUGLIO 2020 CASA EDITRICE: SPERLING & KUPFER GENERE: ROMANZO PAGINE: 365 PREZZO: 16.06/EBOOK 8.99 https://www.amazon.it/trama-dei-sogni-Emily-Pigozzi-ebook/dp/B08BRVY1JM/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=la+trama+dei+sogni&qid=1594310354&sr=8-1 TRAMA Milano, oggi. Rossana Fiorentino non crede nei sogni. Non dopo esse

La bisbetica domata - recensione

Buongiorno lettori❤ Nuova recensione per uno dei tanti gruppi di lettura che mi terrà compagnia nei mesi a venire. Questa volta ci spostiamo nella sfera dei classici teatrali con William Shakespeare e la sua commedia " La bisbetica domata " nell'edizione Feltrinelli Editore per la collana Universale Economica Feltrinelli . Vediamo le mie impressioni al suo termine, raccolte nell'articolo di seguito. Buone letture❤ TITOLO: LA BISBETICA DOMATA AUTORE: WILLIAM SHAKESPEARE DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 MARZO 2019 (EDIZIONE IN FOTO) CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI GENERE: COMMEDIA TEATRALE PAGINE: 305 PREZZO: 8.55/EBOOK 2.99 Link Amazon TRAMA Petruccio è un avventuriero che parte da Verona e va a cercare fortuna a Padova. È un maschio giovane, forte e avvenente, assai dotato, e ha quella libertà di movimento che agli uomini è pienamente concessa nell'Italia immaginata da Shakespeare – così come nella sua Inghilterra. E qu

Finché il caffè è caldo - recensione

Buongiorno lettori♥ Oggi vi parlo di una pubblicazione recente in collaborazione con Garzanti , che ringrazio per la copia che mi ha inviato, di " Finché il caffè è caldo " di Toshikazu Kawaguchi . Romanzo esordio di questo scrittore giapponese, porta al lettore una realtà che si affaccia molto al periodo che stiamo vivendo. Come sempre, tutte le mie impressioni le trovate nell'articolo che segue. Buone letture♥  TITOLO: FINCHE' IL CAFFE' E' CALDO AUTORE: TOSHIKAZU KAWAGUCHI DATA DI PUBBLICAZIONE: 12 MARZO 2020 CASA EDITRICE: GARZANTI GENERE: ROMANZO PAGINE: 177 PREZZO: 13.60/EBOOK 9.99 https://www.amazon.it/Finché-caffè-caldo-Toshikazu-Kawaguchi-ebook/dp/B0851H8PF7/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1CQ6MZNJEI1J3&dchild=1&keywords=finch%C3%A8+il+caff%C3%A8+%C3%A8+caldo&qid=1584980019&sprefix=finch%C3%A8%2Caps%2C228&sr=8-1 TRAMA In Giappone c'è una caffetteria speciale