Passa ai contenuti principali

Gala Éluard Dalì. Per interposti uomini - recensione

Buongiorno lettori❤
Continua la conoscenza delle muse della storia grazie alla collana Femminile Singolare in casa Morellini Editore, diretta da Sara Rattaro. Questo mese ho scoperto una storia per me totalmente nuova grazie alle parole di Anna di Cagno con "Gala Éluard Dalì. Per interposti uomini", e ringrazio l'editore per l'invio della copia del libro.
Nell'articolo di seguito, al consueto, le mie impressioni al suo termine.
Buone letture❤


TITOLO: GALA ELUARD DALI'. PER INTERPOSTI UOMINI
AUTRICE: ANNA DI CAGNO
DATA DI PUBBLICAZIONE: 30 SETTEMBRE 2021
CASA EDITRICE: MORELLINI EDITORE
COLLANA: FEMMINILE SINGOLARE
GENERE: BIOGRAFIA ROMANZATA
PAGINE: 256
PREZZO: 17.00/EBOOK 6.99


TRAMA

Aprile 1975, Pùbol, Gerona. Gala Éluard Dalì si ritira per una settimana in solitudine nel castello che il suo secondo marito, Salvador Dalì, le ha regalato. Una notte una ragazza bussa alla sua porta: è una giovane studentessa dell’Università di Torino che sta lavorando alla sua tesi di laurea. Si apre così un incontro causale, ma forse necessario per entrambe, che si svolge all’interno di quello che Dalì considerò il suo più grande capolavoro. In ogni stanza si apre uno squarcio sulla vita, incredibile e mitica, della Musa più celebre del surrealismo; una donna che ha segnato un’epoca, e ispirato il poeta e l’artista più famosi del movimento culturale. Un incontro-scontro dal quale entrambe usciranno trasformate: la giovane studentessa troverà finalmente una strada tutta sua, e Gala troverà il modo di realizzare ancora se stessa, questa volta per "interposta donna".

RECENSIONE - COMMENTO

Regine, dive del cinema nostrano, scrittrici e ora una musa per eccellenza, simbolo essa stessa di un'intera epoca.
Senza giri di parole posso dirvi che di Gala Éluard Dalì non sapevo assolutamente nulla, anzi mai l'avevo sentita nominare. Per questo motivo ho scelto di leggere la nuova biografia della collana Femminile Singolare, di Morellini Editore, con assoluta tranquillità, volendo assimilare il più possibile di un personaggio quanto mai eccentrico e controverso.
Di origini russe e moglie in seconde nozze di Salvador Dalì, Gala ha una personalità di spicco, una donna che sicuramente non è passata inosservata, ispirando sia le poesie del primo marito, Paul Éluard, che l'ha resa protagonista delle sue parole e dei suoi gesti, sia il surrealismo nei quadri di Dalì.
Libro, questo, che si presenta come un romanzo, mettendo in scena più protagonisti che ruotano attorno al mondo e alla figura di Gala.
E' una giovane studentessa di Torino che fa aprire le porte del castello in cui vive la donna anche al lettore. Una ragazza alla ricerca di una strada da seguire. Siamo alla fine degli anni '70, in un contesto sociale abbastanza instabile, quando una tesi di laurea diviene motore di una ricerca non solo accademica, ma personale e introspettiva.
Gala è un personaggio con il quale ho faticato a entrare in empatia, perché le sue parole e i suoi gesti sono taglienti, diretti, senza fronzoli; una donna che non si preoccupa di ferire con le proprie parole, ma di queste ne ha sempre fatte un'arma per giungere al suo fine. Di se dice di non avere talenti e di essersi sempre espressa attraverso gli uomini che hanno fatto parte della sua vita. Io, in realtà, penso che Gala abbia avuto il talento di emergere tra i talenti. Non si può dire che sia stata una donna silenziosa o facile da assecondare, ma se ha lasciato così tanto di se in chi l'ha amata, un che di speciale sicuramente aveva.
"Gala Éluard Dalì. Per interposti uomini" non è solo una biografia che mi ha permesso di scoprire da zero una delle tante muse della storia, che ben due uomini hanno preso a personale modello, ma è una storia che mi ha fatto guardare a tutto tondo in un'epoca in cui scindere reale e surreale non era così semplice. Lo stesso stile descrittivo scelto dall'autrice, Anna di Cagno, riflette bene questo modello: tante scene apparivano grottesche o poco comprensibili a primo acchito, ma il suo intento è stato quello, per me ben riuscito, di lasciarti immergere da solo nel suo modo di essere, perché Gala ha avuto un'esistenza così ben dettagliata e primeggiante che è difficile tenere a freno i suoi pensieri e non farli emergere con prepotenza.
Due generazioni che entrano in contatto, scontrandosi e tentando di confrontarsi per comprendere come entrambe abbiano da lasciare scia del loro passaggio; se Gala resta nell'epoca surrealista come donna che emerge, chiunque scelga di seguire la sua strada e conoscerne le orme, non può pretendere di concludere il viaggio uguale a quando l'ha intrapreso.
Se Gala ha espresso la sua voce grazie a chi l'ha amata, al contempo la sua impronta resta indelebile in chi sceglie di conoscerla.
A voi la scelta di amarla o faticare a comprenderla, ma sono certa che, entrambe le decisioni, non farebbero che lusingarla.

VALUTAZIONE: ★★★★

Commenti

Post popolari in questo blog

La bisbetica domata - recensione

Buongiorno lettori❤ Nuova recensione per uno dei tanti gruppi di lettura che mi terrà compagnia nei mesi a venire. Questa volta ci spostiamo nella sfera dei classici teatrali con William Shakespeare e la sua commedia " La bisbetica domata " nell'edizione Feltrinelli Editore per la collana Universale Economica Feltrinelli . Vediamo le mie impressioni al suo termine, raccolte nell'articolo di seguito. Buone letture❤ TITOLO: LA BISBETICA DOMATA AUTORE: WILLIAM SHAKESPEARE DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 MARZO 2019 (EDIZIONE IN FOTO) CASA EDITRICE: FELTRINELLI EDITORE COLLANA: UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI GENERE: COMMEDIA TEATRALE PAGINE: 305 PREZZO: 8.55/EBOOK 2.99 Link Amazon TRAMA Petruccio è un avventuriero che parte da Verona e va a cercare fortuna a Padova. È un maschio giovane, forte e avvenente, assai dotato, e ha quella libertà di movimento che agli uomini è pienamente concessa nell'Italia immaginata da Shakespeare – così come nella sua Inghilterra. E qu

Per strada è la felicità - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo di un'uscita recentissima, in libreria da ieri e per la quale ringrazio Ponte alle Grazie Editore per la copia che mi ha inviato. Si tratta di " Per strada è la felicità ", nuovo romanzo di Ritanna Armeni . Nell'articolo di seguito, al consueto, le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: PER STRADA E' LA FELICITA' AUTORE: RITANNA ARMENI DATA DI PUBBLICAZIONE: 06 MAGGIO 2021 CASA EDITRICE: PONTE ALLE GRAZIE GENERE: ROMANZO PAGINE: 245 PREZZO: 15.20/EBOOK 8.99 Link Amazon TRAMA Rosa è una brava ragazza di provincia che arriva a Roma a vent'anni con l'obiettivo di laurearsi e trovare un lavoro. Ma siamo alla vigilia del Sessantotto e il fermento della rivolta abita ovunque: nei viali dell'università, sugli striscioni delle piazze, ai cancelli delle fabbriche. Quando il movimento studentesco esplode tutto cambia, anche Rosa. In quei mesi incandescenti in cui si occupano le facoltà, si scatena la vio

Sempre con te - recensione

Buongiorno lettori❤ Oggi vi parlo dell'ultimo libro di Mattia Ollerongis edito Sperling & Kupfer , che ringrazio per l'invio della copia, " Sempre con te ". Dopo la scoperta di questo autore ho seguito e letto tutte le sue pubblicazioni, ma la storia di Kamilla mi ha colpita per un preciso motivo. Per scoprirlo vi invito a proseguire l'articolo di seguito dove, al consueto, troverete tutte le mie impressioni. Buone letture❤ TITOLO: SEMPRE CON TE AUTORE: MATTIA OLLERONGIS DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 OTTOBRE 2020 CASA EDITRICE: SPERLING & KUPFER GENERE: ROMANZO PAGINE: 199 PREZZO: 9.40/EBOOK 5.99 Link Amazon TRAMA Non si sceglie di nascere con la paura: succede e basta. Il futuro spaventa, ma, se ci sono pericoli che si possono evitare, altri si devono affrontare. Riuscire a farlo dipende unicamente da noi. Kamilla ha solo sette anni quando una folla di bambini ancora sconosciuti, ma pronti a giudicarla, diventa l'insormontabile ostacolo da superare.