Passa ai contenuti principali

Padri - Giorgia Tribuiani

Buongiorno lettori❤
Un paio di settimane fa, ho concluso il nuovo romanzo di Giorgia Tribuiani, "Padri", edito Fazi Editore che ringrazio per la consueta disponibilità e gentilezza.
Proposto come candidato al Premio Strega 2022, "Padri" è un concentrato di pura vita.
Nell'articolo di seguito, al consueto, le mie impressioni al sue termine.
Buone letture❤


TITOLO: PADRI
AUTRICE: GIORGIA TRIBUIANI
DATA DI PUBBLICAZIONE: 24 FEBBRAIO 2022
CASA EDITRICE: FAZI EDITORE
GENERE: ROMANZO
PAGINE: 220
PREZZO: 15.20/EBOOK 8.99


TRAMA

È un pomeriggio di primavera quando, con lo stesso corpo e la stessa età del giorno della propria morte, Diego Valli risorge. Si risveglia sul pianerottolo di quello che era stato il suo appartamento, tira fuori le chiavi, prova a infilarle nella serratura ma si trova faccia a faccia con il figlio Oscar, lasciato bambino e invecchiato ormai di oltre quarant’anni. Da qui, ha inizio una vicenda di riconciliazioni e distacchi, una storia intensa e sincera sul rapporto tra padri e figli e sulla necessità del perdono.
Una volta riconosciuto il padre, Oscar affronta il comprensibile straniamento aggrappandosi alle incombenze della quotidianità, mentre Clara, sua moglie, non crede al miracolo e si oppone all’idea di ospitare in casa uno sconosciuto. A complicare le cose, si aggiunge l’arrivo di Gaia, la figlia della coppia, che torna nella città natale per trascorrere le vacanze. Di nascosto dalla madre, che è spesso via per lavoro, Gaia finalmente ha l’occasione di conoscere suo nonno: un uomo profondo, amante della musica, più simile a lei di quanto sia mai stato suo padre. Oscar, al contrario, scoprirà aspetti di Diego che non pensava gli appartenessero.

RECENSIONE - COMMENTO

Leggere Giorgia Tribuiani è come sondare la quotidianità nelle sue difficoltà.
Con "Blu" era la solitudine adolescenziale, i problemi e i numerosi silenzi che non permettevano di lasciar emergere la propria personalità, quanto piuttosto di lasciarsi sopraffare dalle manie e dalle ossessioni che frenano le richieste di aiuto.
"Padri" ha un altro registro, toni e dialoghi differenti, ma la medesima "ossessione", il non ascolto. Se in "Blu" vorticava tutto attorno all'adolescenza che rendeva complicate le parole, in "Padri" è il passato il fulcro del racconto, un passato che mai ti aspetteresti di ritrovare di fronte a te.
Tre personaggi principali che interagiscono tra di loro, insieme alle loro riflessioni e domande. Diego, Oscar e Gaia: tre generazioni a confronto, in un confronto che oscilla costantemente tra realtà e immaginazione, tra il vissuto che ha modellato i caratteri e il desiderio del cuore di rivivere alcuni momenti per assorbirli al meglio, per imparare da essi e per imprimerseli nella mente.
E' il ritorno alla vita di Diego Valli a scombussolare la tranquillità famigliare del figlio Oscar e della moglie Clara, donna razionale e dalle ferme convinzioni.
Un ritorno fisico, spirituale, mentale, un ritorno che ogni lettore, in base alla fase della sua vita nel momento in cui approccia queste pagine, leggerà e interpreterà secondo ciò di cui più ha bisogno.
Così farà Oscar, quell'uomo che ha in se il bambino che necessita della figura paterna, quel punto di riferimento che gli ponga le giuste domande affinché possa apprendere la via da perseguire nel rapporto con la propria figlia.
Due padri che mettono sulla bilancia le loro esperienze, i loro successi e i loro fallimenti, entrambi accomunati dall'incapacità di ascoltare i figli, di capire quali siano le loro reali richieste, ma soprattutto di agire quando queste sono mute eppure assordanti.
Giorgia Tribuiani ha scritto un romanzo che, nella sua brevità, risulta essere un concentrato di vita che si dipana nella mente e nel desiderio umano di stringere a se i propri cari quando questi non sono più fisicamente con noi.
Quella semplice vita vissuta, quotidiana, dei piccoli gesti e delle ripetizioni, tra i desideri di perdono, di migliorarsi, di imparare a guardare l'altro per conoscerlo dai gesti e dagli sguardi, è l'anima della storia di due uomini che, altro non vogliono, che elevare la loro qualifica di "padri" a non semplici uditori, quanto piuttosto a fidi consiglieri, sostenitori e spalle su cui appoggiarsi quando si rischia di incrinarsi.
Un romanzo che si legge centellinandolo o non riuscendo a staccarsene, una storia che ti si attorciglia attorno e ti culla, sempre sospesa tra sogno e presente, lasciando a te, caro lettore, il giusto risvolto da attribuirle.

VALUTAZIONE: ★★★★☆

Commenti

Post popolari in questo blog

Un matrimonio non premeditato - recensione

Buongiorno lettori❤ Ultime recensioni dell'anno in arrivo e oggi vi porto in casa Fazi Editore , che ringrazio ancora per la disponibilità e gentilezza nell'invio del nuovo romanzo, inedito in Italia, di Rebecca West : " Un matrimonio non premeditato ". Nell'articolo di seguito, al consueto, tutte le mie impressioni al suo termine. Buone letture❤ TITOLO: UN MATRIMONIO NON PREMEDITATO AUTRICE: REBECCA WEST DATA DI PUBBLICAZIONE: 28 OTTOBRE 2021 CASA EDITRICE: FAZI EDITORE GENERE: ROMANZO PAGINE: 396 PREZZO: 17.57/EBOOK 9.99 Link Amazon TRAMA La giovane e bellissima Isabelle è una ricca vedova americana che arriva a Parigi per riprendersi dalla perdita del primo marito. Dopo una serie di corteggiamenti incontra Marc, il quale, semplicemente, è l’uomo sbagliato nel momento giusto. Nulla, o quasi, accomuna i promessi sposi: sono un uomo e una donna che decidono di unire le proprie vite più sulla spinta di forze e coincidenze estranee alla loro volontà che per una

Quando leggere insieme fa bene: Il fenomeno dei Gruppi di Lettura

Buongiorno lettori♡ Oggi vi porto un articolo nuovo al quale sto lavorando da un po' e a cui tengo particolarmente. Chi mi segue da tempo sa bene come i Gruppi di Lettura siano diventati parte della mia quotidianità; grazie a loro mi sono approcciata a nuovi generi, ho riscoperto l'amore per i classici, conosciuto autori che sono diventati tra i miei preferiti e mi approcciata a storie che da sola non avrei mai iniziato.  Quest'anno da Instagram ne sono nati tantissimi, io stessa ne gestisco uno insieme a un altra ragazza, quindi ho deciso di indagare sul perché siano stati creati e quali benefici portino. Ho così intervistato gli ideatori di quelli che seguo, tra Facebook e Telegram, ponendo a ognuno di loro due domande. Nell'articolo di oggi troverete le loro risposte, dove trovarli e quali generi trattano, poiché sono convinta che la lettura, se condivisa, aumenti i suoi benefici. Buone letture♡ A Febbraio nasce #unromancealmese , ideato con Alessand

Cover Reveal: Vali ogni rischio

Buongiorno lettori♡ Nuovamente a metà settimana e in compagnia di un Cover Reveal tutto per voi.  Oggi scopriamo insieme cover e trama del nuovo romanzo di Giovanna Roma, "Vali ogni rischio", che uscirà il prossimo 24 Ottobre 2018, uno stand alone di genere war romance. Nell'articolo troverete anche il book trailer e tutti i contatti dell'autrice per non perdervi nulla dei suoi lavori. Spero di incuriosirvi in molti. Buone letture♡ TITOLO: VALI OGNI RISCHIO AUTORE: GIOVANNA ROMA DATA DI PUBBLICAZIONE: 24 OTTOBRE 2018 GENERE: WAR ROMANCE AUTOPUBBLICATO SINOSSI La notte in cui il Comandante dell’esercito è entrato in teatro, io ero su quel palco. La più giovane tra le ballerine classiche, la più testarda tra le ragazze che lui avesse mai incontrato. La famiglia per la quale versava sangue era la finanziatrice della Compagnia, la stessa che decideva il nostro futuro. Ho fatto di tutto per coronare il mio sogno, spingendomi persin